Treia: vende un rolex e viene truffato con un assegno falso, denunciato un 34enne

1' di lettura 17/03/2019 - Acquista un Rolex da decine di migliaia di euro con un assegno falso: un 34enne campano, già noto alle forze dell'ordine, è stato denunciato dai carabinieri di Treia per truffa, uso di atto falso e sostituzione di persona.

La vicenda inizia quando un treiese decide di vendere il prezioso orologio mettendo l'annuncio su un sito dedicato. Un uomo lo contatta e i due si incontrano per concretizzare la compravendita. Il campano si presenta con un assegno e il venditore prima di accettarlo va in banca per un controllo. Viene contattata la filiale di riferimento in Campania: è tutto in regola, e lo scambio avviene.

Pochi giorni dopo però, l'amara sorpresa: dalla sua banca il venditore viene a sapere che l'assegno è falso. Realizzando di essere stato truffato, l'uomo si rivolge ai carabinieri, che avviano le indagini.

I militari acquisiscono le immagini delle telecamere di sorveglianza della banca e tramite un raffronto con le persone note per truffe analoghe riescono a risalire all'identità del 34enne, che viene quindi denunciato. Durante le indagini si è inoltre scoperto che alla filiale campana a cui era stata chiesta la genuinità dell'assegno, non risulta essere giunta alcuna chiamata. La circostanza è ancora materia di accertamenti da parte dei carabinieri.






Questo è un articolo pubblicato il 17-03-2019 alle 15:38 sul giornale del 18 marzo 2019 - 1175 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, truffa, treia, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5pq





logoEV