counter

Hotel Marche: deserta anche l'ultima asta. Mangialardi, "Prezzo ancora troppo alto"

hotel marche 2' di lettura 27/02/2019 - Ancora un'asta deserta per l'Hotel Marche. Ancona una volta l'asta indetta dalla Provincia di Ancona, proprietaria dell'immobile, è andata male. Mercoledì, negli uffici della Provincia, si sarebbero dovute aprire le ipotetiche buste dei possibili acquirenti.

In realtà nessuno si è fatto avanti. Dopo un lungo periodo dedicato alla vendita con trattativa privata che non ha prodotto i frutti sperati, la Provincia ci ha riprovato ma il risultato non è cambiato. Il nuovo prezzo a base d'asta è stato ulteriormente ribassato a 2.268 mila euro, a fronte degli oltre 8 milioni delle prime aste di partenza. A scoraggiare i possibili investitori, che anche durante il lungo periodo della trattava privata timidamente avevano chiesto informazioni alla Provincia, sarebbe il prezzo, ancora troppo alto per lo stato di degrado e abbandono in cui versa l'edificio.

Non certo un bel vedere anche per turisti e passanti che d'estate affollano uno dei tratti centrali del lungomare, a due passi dal centro e dalla Rotonda. Anche per questo negli ultimi anni il Comune di Senigallia ha emesso più ordinanze con sui si richiede alla Provincia la pulizia e la messa in sicurezza della zona.

“Il prezzo dell'ex Hotel Marche, seppure in continuo ribasso, è ancora fuori mercato per le condizioni in cui l'immobile versa -commenta il sindaco Maurizio Mangialardi- occorre trovare investitore in grado di riqualificare la struttura per dare risposta alla città e aggiungere un tassello alla più ampia riqualificazione della zona che comprende anche lo Iat, di proprietà della Regione. Quei due edifici, in degrado e fatiscenti, sono incompatibili con la qualità urbanistica della città. Dal canto nostro, per quello che il comune può fare, siamo a disposizione per correggere, se necessario, lo strumento urbanistico vigente, naturalmente nel rispetto della città pubblica e delle esigenze della spiaggia di velluto”.

Proprio nel 2011 il Consiglio Comunale approvò una variante urbanistica che consente la riqualificazione dell'hotel Marche, che mantiene la destinazione d'uso ricettiva, tramite demolizione e ricostruzione, con l'innalzamento di un piano e una superficie a piano terra di ulteriori 400 metri quadri destinati a reception.






Questo è un articolo pubblicato il 27-02-2019 alle 23:50 sul giornale del 28 febbraio 2019 - 807 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/a4Ki





logoEV
logoEV