Bomba Day: la Cri Marche in campo con 200 volontari. Impiegato anche il corpo

1' di lettura 20/01/2019 - Anche la Croce Rossa Italiana Marche scende in campo accanto alle forze dell'ordine e alle altre associazioni del territorio per il “Bomba Day” , la maxi evacuazione che sta coinvolgendo in queste ore oltre 12mila cittadini di Ancona per il disinnesco di un ordigno.

La SoR (la sala operativa regionale) è operativa da questa mattina alle 5 per coordinare e coadiuvare i soccorsi e i trasferimenti. Insieme a lei anche molti volontari sono già stati attivati per trasportate in luoghi sicuri tutte le persone che necessitavano di un aiuto, come infermi, disabili o persone allettate.

Ma non solo. La Cri Marche è operativa anche in tutti i palazzetti, cioè i punti di raccolta che durante la giornata accoglieranno le persone sfollate, per prestare assistenza sanitaria. Impegnati anche i giovani dell’associazione che coinvolgeranno i più piccoli in molte attività organizzate presso la ludoteca.

In tutto saranno coinvolti circa 200 volontari tra quelli impegnati nella SoR, nei punti di raccolta e sul campo. Insieme agli artificieri, infatti, nel luogo della bomba ci saranno anche i volontari del corpo militare della Croce Rossa che durante le operazioni di disinnesco garantiranno i soccorsi con un'ambulanza, un medico e un infermiere pronti in caso di bisogno.


Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-01-2019 alle 21:57 sul giornale del 21 gennaio 2019 - 265 letture

In questo articolo si parla di attualità, volontariato, croce rossa, bomba

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3sK





logoEV