counter

Fermignano, donna segregata e abusata dal compagno, arrestato un quarantenne

violenza sulle donne 1' di lettura 20/12/2018 - È finito fortunatamente, grazie all'intervento dei carabinieri, l'incubo di una donna di trentacinquenne anni di Fermignano, che per mesi è stata rinchiusa in casa e abusata dal proprio compagno, un operaio quarantenne, già noto alle forze dell’ordine.

Ad avvertire i militari sono stati di vicini di casa della coppia, allarmati dalle urla e dai litigi che da tempo provenivano dall'appartamento dei due.

I carabinieri della Compagnia di Fermignano si sono presentati presso l’abitazione, ma trovando la porta serrata hanno allertato i vigili del fuoco che, prontamente intervenuti, hanno provveduto a sfondarla.

Sul posto è intervenuto anche il personale del 118 per prestare le prime cure alla donna.

L’uomo è stato arrestato e adesso si trova ora ai domiciliari. La vittima invece è stata accompagnata a casa dei propri genitori, ignari di tutto, il compagno infatti l'aveva costretta a fingere che la loro relazione non avesse alcun problema.

Il quarantenne adesso dovrà rispondere di accuse pesantissime quali maltrattamenti in famiglia, sequestro di persona e violenza sessuale.






Questo è un articolo pubblicato il 20-12-2018 alle 21:36 sul giornale del 21 dicembre 2018 - 1083 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fermignano, arresto, violenza sessuale, violenza domestica, sequestro di persona, violenza sulle donne, maltrattamenti in famiglia, articolo, antonio mancino, donna segregata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/a2If