counter
SEI IN > VIVERE MARCHE >

Si chiude Orientamarche: coinvolti 2.500 studenti per parlare del loro futuro

2' di lettura
338

Si è conclusa con oltre 2.500 presenze l’edizione 2018 di OrientaMarche, l’evento dell’Assessorato all’Istruzione, alla Formazione e al Lavoro che ogni anno coinvolge i ragazzi delle classi quinte della scuola secondaria di II grado e delle classi terze della scuola secondaria di I grado degli istituti della Regione per parlare tutti insieme di scelte per il futuro e illustrare le diverse opportunità di studio e di lavoro a loro disposizione.

“Un bilancio positivo – commenta l’assessore Loretta Bravi - Abbiamo incontrato 2.500 ragazzi in giornate così meste e abbiamo riflettuto insieme partendo da una frase di Dante: nella vita bisogna dare un giudizio e bisogna essere consapevoli e coscienti: è questa l’unica risposta alla violenza. Dopodichè abbiamo lavorato. I ragazzi si sono dimostrati attenti e interessati: hanno fatto domande sulle borse di studio, sull’alternanza scuola – lavoro, su come incontrare le aziende. Siamo tutti, perché è stato un grande lavoro di squadra, estremamente soddisfatti degli esiti e della linea intrapresa insieme alla giunta regionale. Una linea che per la gioventù si sta dimostrando quella vincente: puntare sulla formazione per legare il mondo della scuola e quello del lavoro. Ringrazio anche i Centri per l’impiego che hanno messo grande energia e gli artigiani che hanno mostrato ai nostri giovani gli antichi mestieri e come innestare l’innovazione nella tradizione.

Credo che i ragazzi abbiano compreso un fatto fondamentale: bisogna essere preparati e liberi di scegliere qualsiasi codice della vita perché poi è dentro il frammento che si trova la coscienza del tutto”. OrientaMarche si svolge ogni anno secondo una formula ben collaudata. Argomenti delle esperienze e delle testimonianze che si susseguono sono l’alternanza scuola lavoro, il sistema duale, l’università e l’alta formazione, la scuola e il mercato del lavoro, le start up. Nei numerosi stand allestiti con spazi per le scuole, le aziende, le associazioni di categoria, gli AFAM, i Centri per l’impiego, i Maestri del Lavoro, le Università, gli ITS e IFTS i ragazzi possono acquisire informazioni su tutte le opportunità dell’offerta formativa marchigiana e interagire in laboratori appositamente predisposti in cui vengono effettuate simulazioni e presentati tutti i percorsi inerenti l’alternanza scuola – lavoro.



Questo è un articolo pubblicato il 14-12-2018 alle 16:10 sul giornale del 15 dicembre 2018 - 338 letture