counter

Una vera e propria fabbrica della droga in casa: arrestato un 22enne a Borgo Catena

2' di lettura 25/10/2018 - E' stato trovato con in casa un vero e proprio armamentario per lo spaccio di hashish e marijuana non solo ai clienti finali ma anche ad altri spacciatori. In manette è finito un pusher che riforniva il mercato senigalliese.

Nella giornata di mercoledì il personale del Commissariato di polizia, coordinato dal vice questore aggiunto Agostino Licari, è stato impegnato in un nuovo servizio di contrasto allo spaccio di stupefacenti. Le attività di polizia hanno preso avvio da precedenti servizi di contrasto alle mercato della produzione e spaccio di importanti quantitativi di stupefacenti. In quel contesto era emersa la figura di uno spacciatore capace di fornire diversi quantitativi di stupefacenti ad un buon numero di soggetti a loro volta dediti allo spaccio nella piazza locale.

Dopo diverse attività il cerchio si è stretto intorno ad un giovane senigalliese. Gli agenti del Commissariato hanno deciso di approfondire la posizione e successivamente hanno sottoposta a controllo e perquisizione il ragazzo. All'interno dell'abitazione, nella frazione di borgo Catena, gli agenti hanno scoperto una vera e propria coltivazione di stupefacenti ed in particolare di marijuana. Sono stati trovati diversi armadi dotati di tutti i dispositivi per la crescita ed essicamento delle piante. In diversi luoghi dell'abitazione sono stati trovati numerosi ed importanti quantitativi di marijuana e hashish, alcuni dei quali per quantitativi anche di 50 o 100 grammi destinati al successivo spaccio. Ma venivano anche trovati numerosissimi involucri già pronti per la cessione ai consumatori sia di hashish che marijuana.

A riprova della fiorente attività di spaccio i poliziotti hanno trovato oltre 1000 euro in contanti ritenuto provento dell'attività di coltivazione e spaccio. Tutto lo stupefacente per diverse centinaia di grammi, il denaro e tutto il materiale per la coltivazione di marijuana sono stati sequestrato. Il giovane, 22enne originario pugliese ma da anni residente a Senigallia, è stato tratto in arresto e sottoposto ai domiciliari. Giovedì il giudice ha convalidato l'arresto e sottoposto il giovane alla misura dell'obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.








Questo è un articolo pubblicato il 25-10-2018 alle 16:27 sul giornale del 26 ottobre 2018 - 2069 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aZLO





logoEV
logoEV