counter

Volpini contro Grillo sull'autismo: "Aberrante mettere in ridicolo le persone per farne ridere altre"

fabrizio volpini 1' di lettura 24/10/2018 - «Mettere in ridicolo le persone affette da autismo e sindrome di Asperger per suscitare ilarità tra i fan è una cosa aberrante, ancora di più se lo si fa in un comizio politico».

Così il presidente della commissione Sanità, Fabrizio Volpini, interviene sulla “vicenda Beppe Grillo” che in una delle sue ultime uscite pubbliche ha ridicolizzato autistici ed affetti dalla sindrome di Asperger.

«Quello che abbiamo avuto modo di vedere e sentire – riprende Volpini – è il chiaro segno che il fondatore e leader del Movimento 5 Stelle, di fronte all'imbarazzante azione del Governo guidato anche dal suo partito, preferisca distogliere l'attenzione dai problemi del Paese, ma gli riesce male anche questo, visto che parla a sproposito. Dal suo intervento fra l'altro – prosegue Volpini – emerge anche la totale mancanza di una linea politica condivisa tra il livello nazionale e locale del partito, ma direi di più, la completa assenza di valori comuni di riferimento per i livelli nazionali e regionali dei 5 stelle. Mi domando, infatti – aggiunge ancora Volpini – cosa pensi la consigliera regionale pentastellata, Romina Pergolesi – che, meritoriamente, fa dell'impegno a favore delle associazioni delle persone affette da autismo uno dei suoi cavalli di battaglia, criticando di continuo e non sempre in maniera motivata le azioni della Regione in merito - del pessimo show che ha dato, non solo come comico ma soprattutto come persona, il suo leader politico nazionale, Beppe Grillo».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-10-2018 alle 15:43 sul giornale del 25 ottobre 2018 - 1168 letture

In questo articolo si parla di politica, marche, Assemblea legislativa delle Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aZI0





logoEV
logoEV