Macerata, Fabbri (Pd): "Rischiamo spirale di odio, serve responsabilità"

Camilla Fabbri 1' di lettura 03/02/2018 - “Rischiamo una spirale di odio e di violenza che non sappiamo dove possa condurre il Paese. Prima un crimine efferato e orrendo come l'uccisione di Pamela, a Macerata, da parte di un uomo nigeriano. Poi oggi un raid razzista, nella stessa città, che ha portato altro sangue".

"Dobbiamo fermarci tutti, cercando di capire che cosa è in gioco, che cosa stiamo rischiando. Dobbiamo condurre con responsabilità questa campagna elettorale, evitando di trasformarla in uno sfogatoio di pulsioni e di odio, che servono alla Lega, a Forza Nuova e a CasaPound, ma non certo al Paese e ai cittadini. Dobbiamo ribadire il rifiuto di ogni xenofobia ma anche il diritto alla sicurezza nel rispetto delle leggi, per non banalizzare le paure delle persone, ma per dare loro risposte dentro i confini della nostra Costituzione".

"Non mi soffermerò sulla storia politica di questo ragazzo che oggi si è macchiato di un crimine così terribile, ma non posso tacere sulla responsabilità di alcune organizzazioni politiche e di alcuni loro rappresentanti, che siedono perfino in Parlamento oppure che aspirano ad entrarci. Hanno contribuito e contribuiscono, infatti, ad alimentare uno scontro di civiltà inutile, perché non hanno ricette concrete per rispondere al grande tema dell’integrazione e della convivenza dentro la cornice del rispetto delle regole. In questo momento il mio pensiero va alla famiglia di Pamela, alle vittime di questa mattinata folle da farwest, alle Forze dell'Ordine che hanno lavorato con tanto coraggio, ai cittadini di Macerata e alle sue istituzioni”. Lo afferma Camilla Fabbri, senatrice del Pd e candidata alla Camera dei Deputati nel collegio di Fano-Senigallia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-02-2018 alle 18:10 sul giornale del 05 febbraio 2018 - 517 letture

In questo articolo si parla di attualità, camilla fabbri, On. Camilla Fabbri Senatrice PD

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aRkN





logoEV
logoEV