S. Paolo di Jesi: donna picchiata e maltrattata per 25 anni, arrestato dai carabinieri il marito violento

Arresto Carabinieri 1' di lettura 01/12/2017 - La notte scorsa i carabinieri di Staffolo in collaborazione con i colleghi di Montecarotto e del Nucleo radiomobile hanno arrestato un 58enne di San Paolo di Jesi, accusato di lesioni gravi, maltrattamenti in famiglia e porto abusivo di un coltello a serramanico.

Anni di violenze e maltrattamenti messi in atto dall'uomo nei confronti della moglie sin dall'epoca del matrimonio, 25 anni fa.

Giovedì sera l'intervento dei carabinieri ha scritto la parola fine e è salvato la donna dall'ultimo grave episodio.

Erano circa le 21,00, quando la Centrale operativa riceve una richiesta di aiuto da parte di una donna di San Paolo di Jesi che affermava essere stata picchiata dal marito con un attizzatoio. Subito i militari della Stazione di Montecarotto e del nucleo radiomobile in circuito si recano sul posto, dove fanno anche convergere una autoambulanza. La donna viene portata immediatamente al Pronto Soccorso di Jesi, dove le vengono diagnosticate lesioni per 25 giorni di prognosi per ferite lacero-contuse.

Il marito, invece, consapevole delle conseguenze era nel frattempo scappato di casa, ma rintracciato dagli stessi militari della Stazione di Staffolo a Monte Roberto in una zona boschiva, dopo che erano state dispiegate massicce ricerche con l'intervento di decine di militari.

Il 58enne, C.G., condotto in caserma a Jesi, è stato dichiarato in arresto e trattenuto nelle camere di sicurezza del comando Compagnia, in attesa della celebrazione del rito direttissimo.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 01-12-2017 alle 11:00 sul giornale del 02 dicembre 2017 - 1290 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, cristina carnevali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPud





logoEV