counter

Fabriano: 18enne scappa con un motorino, fermato dalla Polizia

polizia 113 1' di lettura 04/09/2017 - Ogni giorno la Squadra Volante del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Fabriano è impegnata 24 ore su 24 in un'attività di prevenzione, repressione e soccorso pubblico: una sicurezza a 360° in tutto il comune, lungo la rete viaria, nella periferia, nella stazione ferroviaria e in tutti quei luoghi più impervi che caratterizzano il territorio fabrianese.

Un giorno della scorsa settimana poco prima dell'alba, una solerte cittadina contattava il 113 del Commissariato di Fabriano, segnalando il furto del proprio ciclomotore. Il poliziotto della Sala Operativa, mentre inviava sul posto la Volante, restava in contatto telefonico con il cittadino cercando di ottenere ogni dettaglio e notizia utile per l'imminente controllo di polizia. Gli agenti della Squadra Volante giungevano subito sul posto e cinturavano tutte le possibili vie di fuga, in modo tale da creare una sorta di rete e impedire che il malvivente potesse allontanarsi.

I fari alogeni delle auto delle Volanti illuminavano a giorno l'intera zona ,le "Pantere" si ponevano all'inseguimento di un individuo a bordo di un ciclomotore, perdevano momentaneamente di vista, veniva perlustrata tutta la zona senza escludere strade sterrate , viottoli e sentieri riuscendo a scovare nascosto in un anfratto un giovane . Il ragazzo da poco maggiorenne dapprima negava ogni addebito, asserendo che era in vacanza con la famiglia da Milano ma vista l'insistenza degli operatori che lo avevano riconosciuto senza ombra di dubbio, e le domande specifiche fatte, il ragazzo si vedeva costretto a confessare il furto. La cittadina stupita dalla celerità dell'intervento e dalla professionalità dimostrata dai poliziotti, commossa li ringraziava.






Questo è un articolo pubblicato il 04-09-2017 alle 16:49 sul giornale del 05 settembre 2017 - 999 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aMHg





logoEV
logoEV