counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Castel di Lama: l'ex sindaco Ruggeri dopo il commissariamento, "Grazie a chi ci sostiene"

2' di lettura
626

Voglio ringraziare le centinaia di cittadini che sui social e di persona ci stanno manifestando il loro sostegno e la loro vicinanza dopo che un gruppo di irresponsabili, tradendo il voto espresso proprio dai cittadini nel 2014, ha costretto Castel di Lama alla vergogna del commissariamento e delle elezioni anticipate.

Un “furto di democrazia” messo in atto da un'accozzaglia di personaggi abituati a pensare solo ed esclusivamente ai propri interessi personali, che si sono messi al servizio di quelli che in vent'anni di malgoverno hanno portato il nostro comune sull'orlo del baratro. Man mano che si definiscono i contorni di questa vera e propria congiura di palazzo appare sempre più evidente la volontà di costoro di danneggiare le persone di Castel di Lama. Proprio così: non si spiega altrimenti la tempistica scelta per le dimissioni, cioè una settimana prima della Fiera. Tutti sanno che si tratta dell'evento cittadino più importante, capace di muovere la nostra economia, che ha bisogno, per poter essere realizzata, di una complessa macchina organizzativa e del sostegno dell'Amministrazione comunale; se viene a mancare uno di questi tasselli il rischio che si inceppi il meccanismo è altissimo.

Tutto ciò non ha sfiorato certo i pensieri di costoro che sono avvezzi a giocare sporco sulla pelle della gente. E neppure sono stati fermati dai tanti problemi, dalle centinaia di pratiche del post terremoto che ora verranno inevitabilmente rallentate dall'assenza di una guida amministrativa: uno scempio privo di qualsiasi giustificazione! Sono amareggiato e disgustato dalla loro cattiveria gratuita che travalica la lotta politica e diventa volontà di fare del male, costi quel che costi, non tanto a noi, quanto a tutti i lamensi. Il fatto che abbiano sottoscritto le dimissioni senza mettere alcuna giustificazione la dice lunga sul loro spessore: non hanno trovato le parole e le motivazioni o se ne sono vergognati?

Non lo sapremo mai. Certo, se avessero organizzato lo streaming degli incontri in cui si sono messi d'accordo avremmo fugato questi dubbi, ma quelli che ci volevano dare lezioni di trasparenza in consiglio comunale si sono ben guardati dal farlo: meglio tenere allo scuro i cittadini, nascondere una verità inconfessabile e nauseabonda. Sono sicuro che, con la prossime elezioni, questi soggetti non avranno più spazio a Castel di Lama



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-08-2017 alle 17:19 sul giornale del 26 agosto 2017 - 626 letture