counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Senigallia: detenzione illegale di eroina, arrestati due senigalliesi

2' di lettura
12320

I carabinieri della Compagnia di Senigallia, impegnati in un servizio di controllo sul territorio lungo la Strada Provinciale per Sant’Angelo, hanno tratto in arresto due senigalliesi per detenzione illegale di sostanze stupefacenti.

Si tratta del 45enne P.A. e della 36enne C.M. che, nella notte tra venerdì e sabato, sono stati fermati dai militari del Nucleo Operativo a bordo della Toyota Aygo di proprietà dell’uomo ma condotta dalla donna poiché il 45enne ha la patente sospesa. All’interno dell’auto vi era anche una 18enne di origini marocchine.

Alla vista dei carabinieri l’uomo, che non ha legami sentimentali con la donna, è sceso velocemente dall’auto, gettando un involucro di cellophane nero all’interno della recinzione di una proprietà privata.

Il gesto del 45enne non è sfuggito ai militari che, dopo averlo bloccato, hanno recuperato l’involucro contenente, come appurato in Caserma attraverso il drug-test, eroina cloridrato. Le successive perquisizioni domiciliari, nelle rispettive abitazioni, hanno permesso inoltre ai militari di rinvenire due flaconi di metadone da 30 ml, numerosi ritagli di cellophane, che presumibilmente sarebbero stati utilizzati per il confezionamento delle dosi ed un bilancino di precisione.

Pertanto la droga ed il materiale rinvenuto sono stati sottoposti a sequestro ed i due senigalliesi dichiarati in stato di arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati nelle rispettive abitazione e sottoposti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Sabato mattina il Tribunale di Ancona ha convalidato l’arresto. I difensori dei due imputati hanno chiesto i termini a difesa. L’udienza è stata quindi rinviata al 9 febbraio prossimo. Nel frattempo solo nei confronti del 45enne il Tribunale ha applicato la misura cautelare personale degli arresti domiciliari.

La 18enne, che si trovava all’interno dell’auto, essendo al momento risultata estranea alla vicenda, è stata soltanto deferita all’autorità giudiziaria.



Questo è un articolo pubblicato il 28-01-2017 alle 15:31 sul giornale del 30 gennaio 2017 - 12320 letture