counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Tolentino: aggiornamento sisma, riaperta la scuola don Bosco. La situazione oggi

11' di lettura
9264

Riaperta la scuola Don Bosco. Riprese le attività educative in 13 classi. Il Sindaco incontra insieme a Comi l’On. Gelli componete Commissioni Affari Sociali della Camera. Traffico a senso unico alternato nel sottovia di collegamento tra viale della Repubblica e viale Vittorio Veneto. Si continua a lavorare per ridurre le zone rosse e riportare la Città alla normalità Le richieste di sopralluogo e le domande di autonoma sistemazione vanno presentate all’Ufficio Anagrafe. Nuove fermate dei bus in via Germondani, viale Vittorio Veneto e via Nazionale.

Da questa mattina, lunedì 28 novembre, è nuovamente aperto il piano terra del Villaggio scolastico, in piazza Don Bosco. Infatti sono terminati i lavori che hanno consentito di sistemare i danni provocati dal terremoto dello scorso 30 ottobre. Tutti gli ambienti sono stati messi in sicurezza e in poco più di 20 giorni sono stati conclusi tutti gli interventi, così da rendere fruibili le aule. Sono rientrate le 13 classi della scuola secondaria di primo grado (scuole medie). Molto soddisfatta la dirigente scolastica Lauretta Corridoni e il Sindaco Giuseppe Pezzanesi che hanno voluto ringraziare i tecnici, l’impresa, i Vigili del Fuoco, la Protezione Civile e quanti si sono impegnati con dedizione e professionalità per la riapertura della scuola. Alla ripresa delle lezioni della sede principale dell’istituto comprensivo Don Bosco hanno anche partecipato il Presidente e i rappresentanti del Consiglio d’Istituto e il Presidente del Comitato Mensa. Nel tardo pomeriggio il Sindaco Giuseppe Pezzanesi, insieme al Consigliere comunale e Segretario regionale del PD Francesco Comi, erano presenti il Direttore dell’Area Vasta 3 Alessandro Maccioni e Loredana Riccio, ha incontrato nei locali dell’ospedale SS Salvatore nuovamente agibili, il deputato On. Federico Gelli membro della Commissione affari sociali della Camera e della Commissione bicamerale per la semplificazione, Responsabile Sanità Nazionale per il Partito Democratico e Presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema di accoglienza e identificazione dei migranti.

Alla riunione hanno partecipato molti operatori sanitari e medici. Sempre nel pomeriggio il Sindaco Pezzanesi ha anche preso parte all’incontro promosso dalle istituzioni scolastiche cittadine e dall’Istituto Filelfo in particolare per discutere sulla possibile realizzazione di un nuovo campus capace di ospitare tutte le scuole superiori di Tolentino. L’intento generale, su cu si è discusso, sono intervenuti insegnanti, genitori, dirigenti scolastici, studenti e lo stesso Sindaco, è quello di ripartire dalla scuola per garantire alle generazioni future spazi dove studiare, crescere, vivere in serenità e sicurezza. Molto eloquente un cartello affisso dagli studenti che riportava lo slogan “Il nostro futuro non deve crollare”. A seguito della richiesta presentata dalla Rete Ferroviaria Italiana, Gruppo Ferrovie dello Stato italiane, con la quale si comunicavano lavori di urgenza di ripristino danni sottovia a travi incorporate, a seguito dei recenti eventi sismici, che verranno eseguiti dall'Impresa Railway Enterprise , il Comando di Polizia Locale ha ritenuto necessario, al fine di evitare pericoli alla pubblica e privata incolumità, emettere una ordinanza con la quale da lunedì 28 novembre 2016 per una durata di circa 24 giorni e comunque fino al termine dei lavori, è disposta la chiusura al traffico veicolare e pedonale di entrambe le corsie del sottovia tra viale Vittorio Veneto, viale della Repubblica, via Rovereto. Nello specifico, nella prima fase verrà chiusa la corsia di marcia direzione Viale Vittorio Veneto e successivamente nella seconda fase verrà chiusa la corsia di marcia direzione Viale della Repubblica.

Tale modifica alla circolazione stradale in entrambe le direzioni, dovrà essere regolamentata con impianto semaforico mobile o con movieri. Lungo il tratto interessato dai lavori, l'apposizione della segnaletica mobile di cantiere è a carico della ditta esecutrice dei lavori che provvederà anche alle necessarie deviazioni di traffico fino al ripristino della completa fruibilità della sede stradale. Continuano in tutta la città gli interventi di messa in sicurezza degli edifici sia pubblici che privati che minacciano la pubblica incolumità e che rischiano di cadere su strade e piazze. I lavori più complicati attuati in queste ore riguardano il palazzo Comunale di Piazza della Libertà e la Collegiata di San Francesco. Non appena terminato il lavoro che riguarda questa storica chiesa che sarà nuovamente imbragata grazie a nuove chiavi e catene e ad assi di ferro, si potrà eliminare definitivamente la zona rossa che riguarda il primo tratto di via Filelfo che potrà essere nuovamente transitabile sia dai pedoni che dalle autovetture. Si comunica che a partire da giovedì 1 dicembre, i parcheggi gestiti dall’Assm spa saranno nuovamente a pagamento. Tale decisione è scaturita dalla necessità di consentire un riciclo di autovetture nelle zone dove insistono le attività commerciali proprio con l’intento di favorire una ripresa delle sosta breve e quindi un ricambio di auto e clienti per tutti gli esercizi commerciali. Sensibili a quanto sta vivendo la Comunità tolentinate e alle tante difficoltà sia dei commercianti che delle famiglie, è stato deciso di mantenere la gratuità su tutti i parcheggi nell’intera giornata di sabato per tutte le festività natalizie, favorendo di fatto lo shopping. Quanto deciso è da interpretarsi anche come un modo per tornare alla normalità che sarà garantita a breve anche dalla riapertura dal traffico del primo tratto di via Filelfo.

I modelli per i Contributi per Autonoma Sistemazione e per i sopralluoghi verranno raccolti non più in piazza Peramezza, ma presso l'ufficio Anagrafe (di cui da mercoledì 30 novembre tornerà ad essere agibile l'ingresso principale). Pertanto dal 28 novembre, come detto, le domande per il Contributo per Autonoma Sistemazione e le Richieste di Sopralluogo (modello IPP) devono essere consegnate presso l'ufficio Anagrafe, in via Roma (palazzina ex caserma Carabinieri) dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00. Chi ha diritto al contributo: hanno diritto al contributo per l’autonoma sistemazione i nuclei familiari la cui abitazione principale, abituale e continuativa sia stata distrutta in tutto o in parte, ovvero sia stata sgomberata in esecuzione di provvedimenti delle competenti autorità, che autonomamente hanno provveduto al reperimento di una sistemazione alloggiativa alternativa temporanea, non avente carattere di stabilità. Per quanto tempo spetta il contributo: il contributo è concesso esclusivamente per il periodo in cui si è provveduto autonomamente alla sistemazione (anche non onerosa) del proprio nucleo familiare, per cui non spetta per i periodi nei quali si è usufruito di sistemazioni con oneri a carico della pubblica amministrazione (strutture temporanee di accoglienza, strutture ricettive).

Il diritto al contributo cessa nel momento in cui la propria abitazione viene dichiarata agibile oppure la sistemazione autonoma assume il carattere della stabilità. A quanto ammonta il contributo: il contributo mensile per ogni nucleo familiare è pari a € 300,00 a persona fino ad un massimo di € 900,00. Per i nuclei familiari composti da una sola persona il contributo mensile è pari a € 400,00. Per un nucleo familiare di 2 persone il contributo è pari a € 500,00; nucleo familiare di 3 persone il contributo è pari a € 700,00 euro; 4 persone contributo è pari a € 800,00. Il contributo per singolo individuo è aumentato di € 200,00 mensili quando in capo al medesimo ricorra una delle seguenti ipotesi (persone di età superiore ai 65 anni, portatori di handicap, disabili con percentuale di invalidità non inferiore al 67%). In tal caso si può superare il limite di € 600,00 di contributo massimo. Dove si presenta la domanda: La domanda può essere presentata all’Ufficio Anagrafe (al piano terra della ex caserma dei Carabinieri). Il modulo può essere scaricato dal sito del Comune di Tolentino: www.comune.tolentino.mc.it e può essere inviato anche via PEC al seguente indirizzo : comune.tolentino.mc@legalmail.it Si ricorda di allegare copia dell’ordinanza di inagibilità della propria abitazione, codice iban e indirizzo della nuova sistemazione. Per ogni informazione o chiarimento si può contattare il numero 0733.901321.

Si ricorda che le ordinanze di inagibilità e di sgombro emesse dai tecnici che stanno effettuando i sopralluoghi possono essere ritirare all’Ufficio della Polizia Locale, in piazza della Libertà. Razionalizzati e riorganizzati i punti di prima accoglienza e ascolto: oratorio e locali della chiesa dello Spirito Santo in via Brodolini; locali nella zona commerciale Oasi – Spazio ‘815, di fronte alla multisala Giometti (primo piano); locali ex concessionaria Toyota zona commerciale La Rancia nei pressi dello svincolo della superstrada “Tolentino – Zona Industriale”; locali ex Dico in piazza Ugo La Malfa vicino all’asilo comunale Green; locali “Antonio Cesaroni” in contrada le Grazie; locali parrocchiali Chiesa Sacro Cuore contrada Rancia/Stazione Pollenza. Continua il grande lavoro del personale e dei volontari delle mense allestite nelle tensostrutture di piazza Ugo La Malfa e dello Spazio Tolentino ‘815, dove si preparano e servono ogni giorno una media di circa 1.200 pasti. In ogni punto di prima accoglienza sono stati anche istituiti dei punti informativi per fornire ogni tipo di ausilio alle persone accolte e ospitate.

Questi gli orari dei Centri di Ascolto attivati con l’intento di essere di aiuto per superare le paure e le angosce date dal terremoto. I Centri di Ascolto sono attivi in piazza Ugo La Malfa, per gli adulti il martedì dalle ore 15 alle ore 18; il mercoledì dalle ore 9 alle ore 13, il lunedì e giovedì dalle ore 16 alle ore 18. Per i minori il lunedì e giovedì dalle ore 16 alle ore 18. Per informazioni si può contattare il numero 366.6529920. I centri sono stati realizzati in collaborazione con il Dipartimento delle dipendenze patologiche dell’Asur Area Vasta 3, l’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Tolentino ed il GUS. Una equipe di psicologi coordinati da Massimo Mari e Gianni Giuli sono presenti nei diversi punti di prima accoglienza ed inoltre hanno un ambulatorio nei container messi a disposizione dalla Protezione Civile della Valle d’Aosta in piazza Ugo La Malfa. Attivate nuove fermate provvisorie del servizio di trasporto pubblico urbano curato da Assm spa. Infatti per venire incontro alle esigenze degli utenti e per salvaguardare la pubblica incolumità, da lunedì 28 novembre 2016 fino al completo ripristino della sicurezza stradale, con una apposita ordinanza sono state istituite nuove fermate provvisorie del bus in via Germondani in prossimità di Via Santini; in viale Vittorio Veneto intersezione Via Asiago; via Nazionale , all'altezza del punto vendita Buffetti. Sabato 26 novembre ha compiuto 102 anni la signora Adele Leoni. Nata nel 1914 è stata festeggiata dai familiari, dagli amici e dal Sindaco Giuseppe Pezzanesi che ha portato gli auguri di tutta la città: Nonna Adele è stata festeggiata insieme al nipote Alessandro Acuti che insieme a lei ha compiuto 20 anni, essendo nato anche lui il 26 novembre ma del 1996.

Lunedì 28 novembre un troupe del TG3 nazionale ha realizzato vari servizi e ha anche effettuato un collegamento in diretta dalle Terme di Santa Lucia. Chi volesse contribuire con donazioni per sostenere la ricostruzione, può utilizzate sia il conto corrente dedicato “Comune di Tolentino pro sisma” presso la Nuova Banca delle Marche - filiale di Tolentino, Iban: IT55I0605569200000000019300, c/c 19300 sia il conto corrente Banca Popolare di Spoleto, sede di Tolentino, intestato a Associazione Turistica Pro Loco TCT piazza della Libertà 62029 Tolentino – IBAN IT 15 T 05704 6920000000000 0297 Causale Donazione Pro Terremotati 2016 Uffici comunali di Tolentino, Protezione Civile, Vigili del Fuoco, Forze dell’Ordine e tanti volontari si prodigano continuamente per rispondere alle più disparate problematiche dei cittadini colpiti dal sisma. Continuano anche i sopralluoghi dei tecnici che stanno terminando di verificare gli edifici del centro storico per cui si inizierà a visionare gli stabili del centro urbano e a seguire le abitazioni delle zone rurali. Tantissimi gli accessi effettuati dai Vigili del Fuoco per prelevare vestiario e medicinali dalle case dichiarate inagibili. Attivato anche a Tolentino il sistema “Alert System” con il quale il Comune ti avvisa telefonicamente con messaggi vocali in caso di allerta e notizie importanti. Le notizia di allerte del Comune vengono inviate ai residenti sul telefono fisso. Se vuoi riceverle anche sul cellulare registrati al servizio. (collegamento al sito http://registrazione.alertsystem.it/tolentino) Puoi anche registrarti su “Alert System” di altri Comuni: vedi quelli che lo hanno attivato nel Portale Provinciale. Lì troverai anche maggiori informazioni sul servizio.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-11-2016 alle 21:52 sul giornale del 29 novembre 2016 - 9264 letture