counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Tolentino: il ministro Paolo Gentiloni e il Commissario Vasco Errani in visita alla città

4' di lettura
840

Sabato 26 novembre è arrivato a Tolentino il Ministro Paolo Gentiloni Silverj. Già cittadino onorario, il Ministro ha legami strettissimi con la Città e quindi ha voluto incontrare il Sindaco Pezzanesi e rendersi conto di persona della grave situazione venutasi a creare a seguito del sisma.

Ad accoglierlo il Commissario straordinario alla ricostruzione Vasco Errani, il Prefetto di Macerata Roberta Preziotti, l’Assessore regionale alla Protezione Civile Angelo Sciapichetti e molte altre autorità locali, sia civili che militari. Il Ministro Gentiloni ha prima visitato la zona di viale Vittorio Veneto e viale Trento e Triestre dove ci sono tantissimi edifici fortemente lesionati e poi si è recato nel centro storico per raggiungere il complesso monumentale della Basilica di San Nicola.

Il Ministro e anche il Commissario Errani sono entrati all’interno del Cappellone e della navata centrale per visionare direttamente i danni causati dal sisma, soprattutto nella Cappella del “Santissimo” dove sono anche esplose le antiche vetrate. Uscendo dal chiostro, sono stati visti anche i gravi danni subiti dalla parte che ospita i locali che accolgono la Comunità agostiniana e il distacco procurato dalle diverse scosse alla facciata in confronto al resto dell’antico edificio.

Come previsto, l’incontro è poi proseguito nella sala riunioni dell’Ufficio Urbanistica, in piazzale Europa. In questa occasione il Sindaco Pezzanesi ha ringraziato sia il Ministro che il Commissario Errani. La vostra vicinanza – ha detto – in un momento così difficile, così come le vostre rassicurazioni ci spronano ad andare avanti. Stiamo lavorando per riportare la città alla normalità. Stiamo riuscendo a ridurre le zone rosse che cercheremo in breve di eliminare quasi totalmente.

Abbiamo riaperto tutte le scuole e le nostre aziende sono nel pieno della loro produzione. Le difficoltà maggiori, dal punto di vista economico sono per i commercianti. Per loro chiediamo la massima attenzione. Così come vogliamo attenzione per dare una nuova casa, quanto prima, a tutte quelle persone che hanno la propria vita stravolta a causa del terremoto che ha lesionato le loro abitazioni. Continuiamo a chiedere l’impiego di un numero adeguato di tecnici abilitati per i sopralluoghi Aedes che potranno anche dare avvio ad una prima ricostruzione “leggera”, permettendo di fatto quegli interventi che rendono le case nuovamente sicure e agibili.

Il Ministro Gentiloni ha confermato la vicinanza e l’attenzione del Governo alle popolazioni colpite dal terremoto. Tolentino è stata profondamente ferita – ha detto – ma conoscendo la grande forza della sua comunità, sono sicuro che il ritorno alla normalità avverrà in tempi ragionevoli come anche confermato dalla prima gestione dell’emergenza gestita dal Sindaco, dai Vigili del Fuoco e dalla Protezione Civile.
Si comunica che a partire da giovedì 1 dicembre, i parcheggi gestiti dall’Assm spa saranno nuovamente a pagamento.

Tale decisione è scaturita dalla necessità di consentire un riciclo di autovetture nelle zone dove insistono le attività commerciali proprio con l’intento di favorire una ripresa delle sosta breve e quindi un ricambio di auto e clienti per tutti gli esercizi commerciali. Sensibili a quanto sta vivendo la Comunità tolentinate e alle tante difficoltà sia dei commercianti che delle famiglie, è stato deciso di mantenere la gratuità su tutti i parcheggi nell’intera giornata di sabato per tutte le festività natalizie, favorendo di fatto lo shopping. Quanto deciso è da interpretarsi anche come un modo per tornare alla normalità che sarà garantita a breve anche dalla riapertura dal traffico del primo tratto di via Filelfo.

Continuano in tutta la città gli interventi di messa in sicurezza degli edifici sia pubblici che privati che minacciano la pubblica incolumità e che rischiano di cadere su strade e piazze.
I lavori più complicati attuati in queste ore riguardano il palazzo Comunale di Piazza della Libertà e la Collegiata di San Francesco. Non appena terminato il lavoro che riguarda questa storica chiesa che sarà nuovamente imbragata grazie a nuove chiavi e catene e ad assi di ferro, si potrà eliminare definitivamente la zona rossa che riguarda il primo tratto di via Filelfo che potrà essere nuovamente transitabile sia dai pedoni che dalle autovetture.

Ridotta in via Ozeri, al solo tratto di strada adiacente all’ingresso principale della ex chiesa della carità la zona rossa che in tempi brevi verrà completamente eliminata.
Da lunedì 28 novembre, come concordato, i modelli per i Contributi per Autonoma Sistemazione e per i sopralluoghi verranno raccolti non più in piazza Peramezza, ma presso l’ufficio Anagrafe (di cui da mercoledì 30 novembre tornerà ad essere agibile l’ingresso principale).

Pertanto dal prossimo 28 novembre, come detto, le domande per il Contributo per Autonoma Sistemazione e le Richieste di Sopralluogo (modello IPP) devono essere consegnate presso
l’ufficio Anagrafe, in via Roma (palazzina ex caserma Carabinieri) dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-11-2016 alle 16:24 sul giornale del 28 novembre 2016 - 840 letture