counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Via libera alla proroga del Piano Casa, incentivi per l'adeguamento sismico

2' di lettura
1981

Andrea Biancani, Consigliere regionale Pd e Presidente della Commissione Ambiente della Regione Marche

Proroga di due anni (cioè fino al dicembre del 2018) del “Piano Casa”, con modifiche che riguardano specificatamente l’introduzione di ulteriori incentivi per l’adeguamento sismico degli edifici esistenti.

Sono queste le principali novità della proposta di legge regionale n.74, nella sua titolazione “Interventi della Regione per il riavvio delle attività edilizie al fine di fronteggiare la crisi economica, difendere l’occupazione, migliorare la sicurezza degli edifici e promuovere tecniche di edilizia sostenibile”, approvata dal Consiglio regionale con il voto favorevole della maggioranza e parte dell’opposizione, contrario il Movimento 5 Stelle.

La legge si pone tra gli obiettivi, quelli del recupero e del miglioramento del patrimonio edilizio già esistente, favorendo l’adeguamento delle strutture in termini di sicurezza, conformità alle prescrizioni antisismiche, risparmio energetico, tecniche innovative. Ulteriori modifiche riguardano l’adeguamento dell’articolo 35 della legge 33/2014 (Assestamento di Bilancio) che era stato impugnato dalla Corte Costituzionale nella parte in cui si consentiva di derogare, nell’ambito delle opere di ristrutturazione, adeguamento e miglioramento, ai limiti di distanza e altezze degli edifici previsti dalla normativa statale. Tali deroghe sarebbero confermate qualora le opere fossero attuate nell’ambito di piani edilizi di più ampia portata.

“L’aver deciso di prorogare il Piano Casa per altri due anni è un fatto importante, in attesa della definizione della nuova legge sul Governo del Territorio” – ha detto il relatore di maggioranza, Andrea Biancani – “per dare un maggior respiro ai cittadini, che avranno più tempo per programmare gli interventi”. “Ossigeno anche a imprese e professionisti – continua Biancani - che verranno incoraggiati sul versante della ripresa della loro attività economica”. “Importante, inoltre, l’aver agevolato gli interventi sulla città costruita rispetto alle nuove edificazioni ed interessanti le prospettive del provvedimento in combinato con la legge di stabilità (bonus ristrutturazioni, efficientamento energetico e adeguamento sismico)”.



Andrea Biancani, Consigliere regionale Pd e Presidente della Commissione Ambiente della Regione Marche

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-11-2016 alle 10:36 sul giornale del 23 novembre 2016 - 1981 letture