counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Trasporto pubblico locale: sindacati preoccupati

1' di lettura
458

trasporto pubblico locale

Le segreterie regionali di categoria manifestano la loro preoccupazione per la situazione in cui versa il Trasporto pubblico locale nella regione Marche.

Come noto agli addetti, la rete regionale di trasporto pubblico dovrà essere riassegnata tramite una gara pubblica.
Ad oggi, purtroppo, non siamo informati di come la regione Marche intenda affrontare tale problematica che riteniamo fondamentale per il futuro del Trasporto pubblico locale delle Marche.

Una cosa certa, ad oggi, è stata la parziale riduzione delle agevolazioni tariffarie dei titoli di viaggio che hanno colpito le categorie più svantaggiate e le fasce socialmente deboli, e la cosa più preoccupante è l'indeterminatezza delle risorse già da prossimo 2017 che, al momento,risultano essere drammaticamente insufficienti.

I contratti di servizio urbani non ancora perfezionati e i ritardi nei pagamenti dei corrispettivi continuano a creare forti disagi e tensioni tra aziende che hanno difficoltà economiche e lavoratori.
Da mesi ormai sentiamo parlare di ulteriori tagli di risorse e quindi di servizi dal prossimo 2017; 'ultimo incontro con l'assessore ci aveva parzialmente tranquillizzato, così come l'attivazione di un tavolo permanente su gara e risorse che non è mai stato attivato.

Capiamo perfettamente che il terremoto ha spostato giustamente l'attenzione sui territori e le popolazioni colpite ma non vorremmo ritrovarci che mentre noi pensiamo che la mancata informazione e/o la mancata attivazione di un confronto sia questo, e che nasconda invece una cosa diversa.

Come sempre offriamo massima disponibilità al confronto ma,come già annunciato,siamo pronti a difendere il settore da eventuali tagli che metterebbero in discussione il livello qualitativo e quantitativo dei servizi, e in discussione la tenuta occupazionale.



trasporto pubblico locale

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-11-2016 alle 17:38 sul giornale del 16 novembre 2016 - 458 letture