counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
comunicato stampa

Ancona: picchia la convivente in strada al Piano, braccato dalla Polizia fino al Pinocchio

3' di lettura
2149

Polizia generico

Picchia la convivente davanti a un distributore di benzina del Piano. Qualcuno lo vede e contatta la Polizia. Le Volanti intercettano l'auto dell'uomo in zona Pinocchio e lui insulta la moglie davanti agli agenti convinto che fosse colpa sua se li avevano raggiunti.

E lei gli risponde con altrettanti insulti. I poliziotti hanno quindi dovuto riportare alla calma i due 57enne italiani prima di identificarli j torno alla mezzanotte. La donna ha raccontato che dopo aver rifornito di benzina l’auto, il compagno aveva incominciato ad urlare e a strattonarla per un braccio ma ha anche definito questi gesti come una “banale lite tra due persone innamorate e da tanti anni insieme” . Nell'atto di restituirle i documenti però, l’uomo è uscito dall’abitacolo nel tentativo di scagliarsi contro gli agenti insultandoli e minacciandoli in quanto adorato per aver ritardato il loro rientro a casa. I poliziotti sono stati costretti a bloccarlo per accompagnarlo in Questura, dove sono emersi a suo carico numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e la persona. Alla fine è stato denunciato per oltraggio e minaccia a Pubblico Ufficiale.

Poco dopo, verso l'1.30, gli equipaggi delle Volanti si sono visti sfrecciare davanti, in piazza Rosselli, un giovane che a bordo uno scooter. Immediato l'alt a causa della sua forte velocità. Il suo nervosismo alla richiesta dei documenti lo ha tradito. Infatti dal portafogli si è lasciato sfuggire la presenza di un piccolo involucro. Invitato ad aprirlo, il 19enne esteuropeo non ha potuto far altro che mostrare la presenza di marijuana. La perquisizione è stata quindi estesa anche alla sua abitazione privata, dove gli agenti hanno rinvenuto nella camera da letto, dentro un cassetto, altri tre involucri di droga. Il 19 è stato segnalato alla Prefettura dorica come assuntore di sostanza stupefacente e ha perso la patente. Il veicolo è invece stato affidato a un familiare. Ancora trenta minuti e mentre un anconetano si accingeva a raggiungere la sua auto parcheggiata davanti a un locale pubblico di piazza Ugo Bassi, si è visto dinnanzi un giovane che correndo ha sferzato un pugno proprio contro il suo veicolo infrangendo il finestrino lato passeggero, per poi rientrare precipitosamente all’interno dell’esercizio pubblico.

La vittima ha deciso di allertare immediatamente il 113 per raccontare l'accaduto e gli agenti sono intervenuti altrettanto celermente per identificare l’autore del gesto: un 43enne maceratese pluripregiudicato per reati contro la persona e in materia di sostanze stupefacenti. Alla richiesta di una spiegazione, l’uomo ha riferiva di non aver visto che nell’auto vi era il proprietario e che lo aveva fatto per una sorta di scommessa. Il 43enne è stato quindi sanzionato per ubriachezza molesta e munito di un foglio di via obbligatorio dalla città. Spavento anche per due agenti di commercio di una nota ditta di prodotti surgelati che in mattinata sono state scambiate per truffatrici da degli eccessivamente zelanti cittadini che hanno deciso di contattare il 113 per un controllo. La Polizia li ringrazia comunque per aver seguito i consigli forniti durante la sua campagna di prevenzione antitruffe.



Polizia generico

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-11-2016 alle 14:46 sul giornale del 16 novembre 2016 - 2149 letture