counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Tolentino: numeri e statistiche sul sisma, riaperto al traffico il Ponte del Diavolo e via Gioacchino Murat

7' di lettura
676

Terremoto

Di seguito la situazione a Tolentino, aggiornata a giovedì 10 novembre, con gli ultimi dati statistici. Intanto riaperto al traffico il Ponte del Diavolo e via Gioacchino Murat.

Ancora numeri e statistiche sul sisma a Tolentino
Domande dal 24/08 al 25/10: 2.987
Domande dal 26/10 al 29/10: 450
Domande dal 30/10: 2.780
Totale attivita interessate: 203
Totale famiglie interessate: 4.959 (60,71%)
Totale popolazione interessata: 11.921 (59,72%)
Totale sopralluoghi validi: 1.092
Edifici Agibili
Famiglie: 1.223 Popolazione: 3.015
Edifici Agibili con provvedimento
Famiglie: 565 Popolazione: 1.299
Edifici Parzialmente Inagibili
Famiglie: 101 Popolazione: 260
Edifici Inagibili
Famiglie: 671 Popolazione: 1.631
Edificio da Rivedere
Famiglie: 110 Popolazione: 237

Se ben letti, questi numeri danno la dimensione dei danni agli edifici privati insistenti sul territorio comunale che hanno subito danni a seguito dei vari terremoti che si sono susseguiti dallo scorso 24 agosto.

Tolentino è certamente il comune più grande, sia marchigiano che umbro, per popolazione colpito dal sisma come anche testimoniato dalle tante persone (più della metà dei residenti) rimaste senza casa o comunque con edifici danneggiati gravemente.

Ancora tante attestazioni di solidarietà. Grazie a Valerio Scarponi anche Tolentino è stata inserita all’interno della raccolta fondi lanciata da RDS per sostenere la ricostruzione dell’ospedale. Molte anche le raccolte fondi dall’estero tra cui quella di Giulia Buresta a Londra.

In questi giorni i media si sono occupati in diverse occasioni, anche con dirette televisive e radiofoniche della situazione in cui si trova Tolentino. Sia i canali Rai che Mediaset che Sky e LaSette, oltre alle emittenti private sia televisive che radiofoniche, hanno realizzato molti servizi per raccontare la realtà tolentinate e anche molti programmi come ad esempio “TvSette” di Rai Uno ha informato su quanto sta succedendo a Tolentino. Molti i collegamenti in diretta con RaiNews 24 e TgCom24. Nella mattinata di venerdì 10 novembre, una troupe di Rai Uno ha realizzato un documentario sul patrimonio culturale cittadino, colpito dal terremoto. Riprese a San Nicola, Castello della Rancia, Palazzo Parisani-Bezzi, Miumor, San Catervo, San Francesco, Chiesa dei Cappuccini e Santa Maria della Tempesta.

Da oggi riaperta sia al traffico pedonale e veicolare Porta Marina e via Gioacchino Murat.
Riaperto il transito sul Ponte del Diavolo con senso unico in entrata verso Tolentino centro per cui in via del Ponte dal civico n. 24 al civico n. 42, è istituito il senso unico di marcia con direzione centro – città ed il divieto di accesso lungo la suddetta via in uscita; si precisa inoltre che per i veicoli con massa a pieno carico superiore ai 35 q.li e per gli autobus vige il divieto di transito.

Dal giorno 12 novembre 2016 fino al completo ripristino della sicurezza stradale è disposto quanto segue: in piazza Ugo La Malfa ed all'altezza dell'attraversamento pedonale di via Ugo La Malfa è disposto il divieto di transito ed il divieto di sosta; zona rimozione esteso a tutti i veicoli, per l'istallazione di una cucina – tenda da campo ed un refettorio – tenda da campo, escluso il transito dei mezzi di soccorso e della protezione civile. Si precisa che la parte del parcheggio di Piazza Ugo La Malfa che costeggia la Via stessa resta fruibile in entrata, all'altezza dell'attraversamento pedonale dell'ingresso della Scuola La Malfa ed in uscita , sul lato prospiciente Via M. L. King. In via Ennio Proietti all'altezza della Palestra Meeting è consentito l'accesso in senso opposto dei mezzi di soccorso e della protezione civile.
Chiusa via Filelfo, secondo tratto all’altezza del numero civico 55 per pericolo di crollo.

Queste le tre zone rosse ancora attive:
Zona 1: via Ozeri nn. 46-48-50-52-54; vicolo della Carità, da inizio a fine;
Via delle Caserme n. 8, da incrocio con via S. Salvatore e fino a incrocio con Largo Fidi;
L.go Fidi nn. 1-2-3;
Zona 2: Via Filelfo dall'incrocio con Piazza della Libertà fino all'incrocio con Piazza Mauruzi;
Zona 3: Via Valporro chiusa nel tratto dei numeri pari dal civico 16 fino al n. 46 compreso e nel tratto dei numeri dispari dal civico 27 al n. 75 compreso.

Uffici comunali di Tolentino, Protezione Civile, Vigili del Fuoco, Forze dell’Ordine e tanti volontari si prodigano continuamente per rispondere alle più disparate problematiche dei cittadini colpiti dal sisma che sono circa 11.000 persone. Continuano anche i sopralluoghi dei tecnici, sono state presentate circa 2.500 domande e gli accessi effettuati dai Vigili del Fuoco per prendere vestiario e medicinali dalle case dichiarate inagibili.

Questi i punti di prima accoglienza e ascolto:
impianti sportivi di zona Sticchi, di fianco la piscina comunale, accesso da via Weber; palestra della scuola King, piazza Ugo La Malfa; oratorio e locali della chiesa dello Spirito Santo in via Brodolini; Palasport “G. Chierici” viale della Repubblica; ex locali Tigotà nella zona commerciale Oasi, di fronte alla multisala Giometti; locali ex concessionaria Toyota zona commerciale La Rancia nei pressi dello svincolo della superstrada “Tolentino – Zona Industriale”; locali ex Dico in piazza Ugo La Malfa vicino all’asilo comunale Green; parrocchia Santa Famiglia in viale Trento e Trieste; locali “Antonio Cesaroni” in contrada le Grazie. Si consiglia di portare con se coperte e indumenti caldi ed eventualmente brandine e lettini oppure materassini per trascorrere la notte.
Gli sfollati sono circa 11.000, più della metà della popolazione.
Continua il grande lavoro del personale delle mense della scuole Grandi, Lucatelli e King preparano e servono ogni giorno una media di circa 3000 pasti. In ogni punto di prima accoglienza sono stati anche istituiti dei punti informativi per fornire ogni tipo di ausilio alle persone accolte e ospitate.

All’Ufficio della Polizia Locale, in piazza della Libertà possono essere ritirate le ordinanze di inagibilità e di sgombro emesse dai tecnici che stanno effettuando i sopralluoghi.

Il Sindaco, data l’espressa richiesta di più cittadini di contribuire con donazioni per gli eventi sismici, ha aperto un conto corrente dedicato “Comune di Tolentino pro sisma” presso la Nuova Banca delle Marche - filiale di Tolentino, Iban: IT55I0605569200000000019300, c/c 19300.

Si ricorda che quanti avessero bisogno di segnalare danni o richieste di sopralluoghi possono rivolgersi o al COC il cui ufficio è stato spostato da piazza della Libertà nella nuova sede di piazza Peramezza (ex locali Linea Casa, nelle vicinanze dell’Hotel 77) oppure compilare l’apposita domanda modello IPP scaricabile sul sito del Comune di Tolentino all’indirizzo www.comune.tolentino.mc.it che può essere inviata via mail all’indirizzo info@comune.tolentino.mc.it

Per ogni informazione o chiarimento si può contattare il numero 0733.1960101 oppure il numero della Polizia Locale 901263.
Si ricorda che per segnalare eventuali problemi, tutte le attività economiche possono rivolgersi al SUAP (Sportello Unico per le Attività Produttive) ubicato negli uffici comunali di piazzale Europa.
Per segnalazioni inerente i servizi sociali è a disposizione l’apposito Ufficio ubicato al piano terra della Palazzina ex caserma dei Carabinieri in via Roma, telefono 0733,901323.

Attivato anche a Tolentino il sistema “Alert System” con il quale il Comune ti avvisa telefonicamente con messaggi vocali in caso di allerta e notizie importanti.
Le di notizia di allerte del Comune vengono inviate ai residenti sul telefono fisso.
Se vuoi riceverle anche sul cellulare registrati al servizio.
(collegamento al sito http://registrazione.alertsystem.it/tolentino)
Puoi anche registrarti su “Alert System” di altri Comuni: vedi quelli che lo hanno attivato nel Portale Provinciale. Lì troverai anche maggiori informazioni sul servizio.

Si comunica agli utenti che gli sportelli A.S.S.M. e Prometeo si sono trasferiti a Tolentino in Viale XXX Giugno n. 46 al primo piano presso la sede di AeM - Alimentazione e Movimento. Il centro AeM Alimentazione e Movimento si è invece trasferito al piano terra dello stesso palazzo sempre in Viale XXX Giugno ma al numero civico 44.



Terremoto

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2016 alle 18:34 sul giornale del 11 novembre 2016 - 676 letture