counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Patrimonio artistico. Brignone, "In gran parte distrutto, subito la nomina del Soprintendente unico"

1' di lettura
2968

beatrice brignone

La sequenza sismica nell’area dell’Italia Centrale, culminata con scossa di magnitudo 6.5 del 30 ottobre e iniziata il 24 agosto si colloca all’interno di una fascia sismica ben nota ed ha colpito quattro regioni con alta densità di patrimonio artistico- culturale del nostro Paese.

Un’altra caratteristica conosciuta nelle sequenze sismiche dell’area appenninica è la possibilità che si verifichino, come è infatti accaduto, sequenze di nuove forti scosse: eventualità peraltro annunciata dalla stessa Commissione grandi rischi. Risulta però evidente come, dopo il terremoto di agosto e dopo le scosse del 26 ottobre, non solo non si siano puntellati i monumenti, ma non si è portato via e messo in sicurezza l’importante patrimonio mobile artistico di quelle zone e purtroppo i capolavori di pittura, scultura e oreficeria ora giacciono sotto le macerie.

Colpisce la lentezza e la farraginosità del processo decisionale del Ministro Franceschini con rallentamenti, sovrapposizioni, rimbalzi e stasi inaccettabili in situazioni come queste in cui erano necessari interventi rapidi per mettere in salvo i beni artistici. Per tali motivi ho interrogato il Ministro per chiedere quali iniziative urgenti intenda adottare per salvaguardare i beni storici ecclesiastici colpiti e se non ritenga fondamentale provvedere immediatamente alla nomina di un Soprintendete unico per le aree colpite dal terremoto con l’obiettivo di concentrarsi sul recupero del patrimonio mobile ed immobile".

Lo dichiara in una nota la deputata di Possibile, Beatrice Brignone



beatrice brignone

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-11-2016 alle 10:29 sul giornale del 10 novembre 2016 - 2968 letture