counter

Jesi: nigeriano aggredito in piazza con un coltello subito dopo il sisma

Un fazzoletto insanguinato in piazza della Repubblica 1' di lettura 27/10/2016 - Mercoledì sera, erano le 21.45, i carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno ricevuto una richiesta di aiuto da un uomo, che affermava di essere stato aggredito da due persone armate di coltello.

Giunti in piazza della Repubblica, i carabinieri hanno trovato un cittadino nigeriano, lo stesso che aveva chiesto l'intervento, sanguinante.

Il nigeriano è stato trasportato al pronto soccorso dell'ospedale di Jesi per le ferite riportate nell'aggressione. La prognosi è di 7 giorni.

Al momento dell'arrivo dei carabinieri i due uomini, che secondo la ricostruzione dell'aggredito sarebbero extracomunitari, si erano già dati alla fuga.

Sono in corso le indagini per risalire alla loro identità. Nella via adiacente la piazza, sono stati trovati anche resti di un fazzoletto sporco di sangue e sarebbe intervenuta anche la Croce Verde.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it







Questo è un articolo pubblicato il 27-10-2016 alle 09:54 sul giornale del 28 ottobre 2016 - 680 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, aggressione, nigeriano, cristina carnevali, articolo, Via san giuseppe, nigeriano ferito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aCNV





logoEV
logoEV