counter

Piccole e medie imprese, approvato il Programma regionale 2016 per diagnosi e certificazioni

Angelo Sciapichetti 2' di lettura 13/10/2016 - Disponibili più risorse per incentivare le piccole e medie imprese a ridurre i consumi e a rendere più efficiente l’uso dell’energia. La Giunta regionale infatti, ad iniziativa dell’assessore all’Energia Angelo Sciapichetti, ha approvato lo schema di convenzione con il Ministero per lo Sviluppo economico che permetterà di utilizzare gli 895mila euro per le diagnosi energetiche nelle piccole e medie imprese o la certificazione ISO 50001.

“Il bando – sottolinea Sciapichetti - la cui uscita è prevista entro la fine dell’anno, potrà così beneficiare delle risorse statali che si andranno ad aggiungere a quelle regionali. Il nostro programma sottoposto al Ministero è stato valutato positivamente, assegnandoci 447mila e 500 euro. Per usare queste risorse era necessaria la convenzione che abbiamo approvato e che firmeremo a stretto giro. In Giunta abbiamo anche approvato il Programma 2016, che ci consente di partecipare al nuovo avviso Ministeriale con scadenza 15 ottobre 2016. Se come pensiamo, anche quest’ultimo Programma vedrà il via libera da Roma, le risorse disponibili raddoppieranno.

L’intervento è di notevole interesse: con il bando sulle diagnosi e le certificazioni energetiche, finanziamo con un contributo del 50 per cento gli studi che sono a monte degli investimenti di efficientamento energetico delle piccole e medie imprese. La realizzazione delle diagnosi energetiche consentirà alle aziende di aumentare la consapevolezza in merito ai propri consumi energetici e ai relativi costi indirizzando, così, le stesse verso la realizzazione di interventi di efficientamento energetico ottimali”.

Le risorse statali ottenute, grazie alla stipula della Convenzione, si innestano sulle azioni del Programma operativo regionale dei Fondi europei (POR MARCHE 2014/2020) che riguardano gli incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive, compresa l'installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l'autoconsumo, con priorità alle tecnologie ad alta efficienza e le attività di sensibilizzazione e comunicazione. Le diagnosi energetiche, infatti, costituiscono requisito di ammissibilità per l’accesso al finanziamento degli interventi programmati dal bando POR 2014/2020 – Azione 12.1. che, in base alle previsioni, sarà emanato entro l’anno.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-10-2016 alle 19:18 sul giornale del 14 ottobre 2016 - 602 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, Angelo Sciapichetti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aCih





logoEV
logoEV