counter

Ancona: donna segregata dal marito in un appartamento del centro, in manette un 38enne

2' di lettura 13/10/2016 - Una storia iniziata da lontano. Una donna scomparsa dalla Romania e riapparsa all'improvviso mercoledì sera ad Ancona. Relegata in un appartamento del centro dal marito, la 27enne romena ha trovato la forza di contattare il 113 in un momento di assenza di costui, un 38enne romeno, che ormai da tempo la malmenava.

Raggiunta dagli agenti delle Volanti ha raccontato loro la sua versione dei fatti, spiegando loro che la situazione si era aggravata die settimane fa dopo il trasferimento ad Ancona dalla Germania. A questo punto i poliziotti si sono messi sulle tracce dell'uomo raggiungendolo in Corso Stamira dopo aver affidato la donna alle cure specialistiche del 118. Dopo l'identificazione avrebbe tentato di negare i fatti, ripetendo che la moglie si era inventata tutto ma poi si sarebbe deciso a seguire con riluttanza i poliziotti in Questura. A suo carico sono subito emersi precedenti penali per reati contro la persona ed un arresto per maltrattamenti nel 2014. Arrestato di nuovo per lo stesso reato è stato condotto pre Dopo le formalità di rito l’uomo veniva tratto in arresto per maltrattamenti in famiglia e associato presso la casa circondariale di Montacuto. Ma nelle ultime 24 ore di controlli su 365 individui (129 stranieri) e 114 veicoli le criticità sono state anche altre. Verso le 20.00 di mercoledì tre nordafricani sono stati sorpresi dalle Volanti a bivaccare in piazzale Loreto seduti su un muretto e intenti a consumare lattine di birra. Nessuno di loro possedeva documenti che ne attestassero la regolarità sul territorio nazionale. Accompagnati in Questura, due di essi sono risultati in regola con il permesso di soggiorno mentre uno, in Italia senza fissa dimora, non avrebbe mai avviato la procedura per regolarizzare la sua posizione. Sono comunque stati tutti denunciati perché trovati sprovvisti dei documenti atti a confermare le proprie generalità, ma per il clandestino l’Ufficio Immigrazione della Questura ha avviato anche le procedure per l'espulsione. Controllata poi verso le 21.30 anche una pregiudicata 38enne romena in Piazza Ugo Bassi trovata in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza di circa 18 cm. Accompagnata in Questura è stata denunciata all'Autorità Giudiziaria di competenza per il reato di porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere.


di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 





Questo è un articolo pubblicato il 13-10-2016 alle 14:30 sul giornale del 14 ottobre 2016 - 3898 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Volanti della Questura di Ancona, Enrico Fede

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aCgI





logoEV
logoEV