counter

Maggi (M5S): 'Diritto allo studio, non interessa alla maggioranza'

Movimento 5 Stelle 1' di lettura 11/10/2016 - Di seguito si trasmette la dichiarazione del Capogruppo Regionale M5S Gianni Maggi sulla decadenza del numero legale.

La questione del diritto allo studio è di fondamentale importanza. Garantire il diritto allo studio significa garantire la formazione della futura classe dirigente. Eppure sembra che alla maggioranza non interessi poi così tanto.

Oggi in aula era in discussione la terza richiesta di proroga per il commissariamento ERSU, ma dopo animata discussione, le minoranze abbandonano l’aula e all’interno della maggioranza manca il numero legale: il PD si trova così in difficoltà sull’argomento che le assenze e le defezioni superano il numero dei consiglieri disposti a mettere la faccia su un pasticcio che si protrae da oltre un anno. In tutto questo temiamo che gli unici a rimetterci siano gli studenti che rischiano il degrado dei servizi erogati.


da Gruppo consiliare Movimento 5 Stelle





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-10-2016 alle 14:53 sul giornale del 12 ottobre 2016 - 639 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, Movimento 5 Stelle

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aCbp





logoEV
logoEV