counter

Marche: dalla Regione 7,7 milioni per la cultura

Regione Marche 2' di lettura 06/10/2016 - La giunta regionale delle Marche, con delibera approvata martedì, ha assegnato agli enti locali 7,7 milioni per la valorizzazione del patrimonio culturale.

Si tratta di risorse inserite nella programmazione Fesr 2014/2020 che finanzieranno 24 interventi in 23 Comuni. A fare la parte del ''leone'' sono i Comuni della provincia di Pesaro Urbino a cui vanno 2 milioni di euro. Segue Ancona con 1,650 milioni di euro, Macerata con 1,6 milioni, Fermo con 1,45 milioni e Ascoli Piceno con un milione di euro.

Cinque gli ambiti di intervento in cui verranno impiegate le risorse. Il capitolo "Il Rinascimento nelle Marche'' andra'' per finanziare lavori per la valorizzazione del patrimonio architettonico, artistico e documentale dell''eta'' rinascimentale: Urbino (1,1 milioni), Urbania (350.000 euro) e Mondavio (370.000 euro). "La Musica e lo spettacolo dal vivo" servira'' per finanziare interventi per la valorizzazione della tradizione musicale, lirica e dello spettacolo dal vivo: Macerata (800.000 euro), Recanati (500.000 euro), Castelfidardo (150.000 euro), Camerano (100.000 euro) e Osimo (350.000 euro).

''La Cultura e l''Arte nei luoghi della fede'' sara'' destinata al potenziamento dell''offerta culturale e turistico-religiosa sia attraverso azioni di recupero funzionale di edifici, catalogazione di archivi storici, sia attraverso la valorizzazione della figura di Padre Matteo Ricci: Loreto (800.000 euro), Macerata (200.000 euro). Il capitolo ''Il Contemporaneo'' va invece a finanziare il recupero e l''adeguamento funzionale di contenitori culturali: Fermo (un milione di euro), Amandola (200.000 euro), Grottazzolina (250.000 euro), Spinetoli (150.000 euro), Porto Recanati (100.000 euro), Monteprandone (50.000 euro).

Infine, gli interventi per "Aree e siti archeologici" vanno a sostegno del recupero, la conservazione e la valorizzazione di aree, siti e percorsi archeologici rappresentativi di tutte le Marche e di tutti i periodi storici: Ascoli Piceno (50.000 euro), San Benedetto del Tronto (400.000 euro), Montefiore dell''Aso (50.000 euro), Monsampolo del Tronto (150.000 euro), Acquaviva Picena (150.000 euro), Numana (150.000 euro), Sirolo (100.000 euro) e Pergola (100.000 euro).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-10-2016 alle 09:05 sul giornale del 07 ottobre 2016 - 1591 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, dire, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aB1i





logoEV
logoEV