counter

Cupramontana: vino, folklore e musica popolare da tutto il globo per la 79esima Sagra dell’Uva, si parte con Hevia

Hevia in concerto alla sagra dell'uva di Cupramontana 4' di lettura 28/09/2016 - Apre i battenti oggi, 29 settembre, la 79edizione edizione della storica Sagra dell’Uva di Cupramontana. Grandi artisti anche nel programma 2016 che si svilupperà da giovedì 29 ettembre a domenica 2 ottobre. Venerdì Hevia e i Boom Da Bash, sabato Daniele Silvestri e Castrignano’, mentre domenica dopo la sfilata dei carri allegorici lo show di Platinette e di Emanuela Aureli.


Un mix di buona musica e comicità per offrire un ventaglio di proposte davvero per tutti i gusti. "Quest’anno il programma degli spettacoli è stato arricchito con la presenza di gruppi folk di rilievo nazionale e internazionale anche nelle giornate di venerdì e di sabato con i concerti di Hevia e di Antonio Castrignano’" commenta il sindaco Luigi Cerioni alla vigilia della edizione 2016 della sagra che venerdì ospita a cupramontana uno dei più grandi ambasciatori nel mondo della musica popolare: José Angel Hevia Velasco che dalla sua Villaviciosa, nelle Asturie, dove è nato nel 1967 ha fatto riecheggiare in tutto il globo la musica della sua cornamusa.
A seguire la carica e il calore salentino dei Boom Da Bash.
Con il loro inconfondibile sound, un reggae con contaminazioni di elementi soul, drum and bass e hip hop, faranno ballare il popolo del verdicchio. La kermesse sarà inaugurata giovedì con il brindisi di rito in piazza. Dalle 19,30 apriranno i battenti gli stand gastronomici e le Fonti del Verdicchio dove si potrà degustare gratis, per tutta la durate della sagra, il pregiato vino di Cupra. Non solo. Aprono infatti al pubblico la mostra fotografica “ARTIgiani” curata dal circolo fotografico Carpe Diem, e la Mostra Mercato di prodotti dell'Agroalimentare. Dalle 21,30 invece musica il piazza Cavour con l’Orchesta Federico Riva.
Ma se la serata del giovedì, ad ingresso gratuito, è ormai diventata un must per gli amanti della tradizione culinaria proposta dai mitici stand che continuano ad attirare habitué, curiosi e amanti della cucina marchigiana, la kermesse entrerà nel vivo venerdì 30 settembre, con il concerto di Hevia che fa tappa nella capitale del verdicchio con la sua cornamusa.

Hevia è infatti il piper internazionale inventore della cornamusa elettronica che ha rivoluzionato la musica popolare esportandola oltre i confini storici, dopo aver venduto più di due milioni e mezzo di album in tutto il mondo. Ha vinto dischi d'oro e di platino in Italia, Ungheria, Belgio, Danimarca e Nuova Zelanda, tra gli altri paesi. Ha raggiunto il successo sulle note di Busindre reel dall‟album “No Man's Land”. A lui si deve il rinnovato interesse per la cornamusa e la musica folk in generale. Media italiani hanno detto di lui: 'Grazie all'impatto della sua musica, scuole di musica tradizionale del paese sono ora piene di studenti'. Hevia ha vinto numerosi premi nazionali e internazionali, come la 'Mostra Nazionale di Musica Folk per Giovani Interpreti', il 'Memorial Remis Ovalle', un Premio Ondas, e diversi altri premi. Il 'Rencontres Internationales de liutai et Maîtres sonneurs', di St. Chartier (Francia), il 'Bowmore' di Lorient (Francia), il 'Rock & Trend' del Festival di San Remo, 'Die Goldene Stimmgabel' in Germania e il prestigioso Multiplatinum Award ' concesso a tutti quegli artisti che riescono a vendere oltre un milione di dischi in Europa. Per il 2016 Hevia propone una nuova band con line-up basso, batteria, percussioni e tastiere, già testata recentemente nel tour spagnolo. A seguire sul grande palco di piazza della Repubblica saliranno i Boomdabash che arrivano da una estate contraddistinta dal loro nuovo inedito "Portami con te". Il brano dipinge il quadro di una storia d'amore tra due ragazzi che decidono di lasciarsi tutto alle spalle, fuggire lontano e ricostruire le proprie vite, senza darsi pena sul futuro e su quello che il domani riserverà loro. Un brano dalle sonorità accattivanti: una hit estiva. Una canzone che ammicca al reggaeton senza dimenticare le caratteristiche peculiari della band: Melodia, flow e versatilità che contraddistingueranno anche l'intero concerto dei salentini.

Si prosegue sabato con la musica di Daniele Silvestri che chiude il tour estivo proprio a Cupra. Domenica il gran finale con la sfilata dei carri allegorici e lo show di Platinette e Emanuela Aureli. Insomma da giovedì (29 settembre) a domenica (2 ottobre) la musica, il vino e la simpatia scorreranno a fiumi nel borgo in festa per la sagra dell’uva più antica delle Marche. Merito del Comune di Cupramontana, che in collaborazione con l’Elite Agency srl di Morrovalle, prosegue nel sodalizio di successo che ha caratterizzato le ultime edizioni della sagra dell'uva rivolgendosi ad un target sempre più ampio.
Domenica si chiude alle 22 con l'immancabile spettacolo pirotecnico.

Nel biglietto di ingresso alla sagra (12 euro venerdì e sabato, 7 euro la domenica) è compreso l’accesso ai concerti.






Questo è un articolo pubblicato il 28-09-2016 alle 16:13 sul giornale del 29 settembre 2016 - 171 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aBHk





logoEV
logoEV