counter

Ancona: spacciava eroina in Corso Garibaldi, arrestato per la terza volta di fila "Il Teramano"

1' di lettura 24/09/2016 - Di nuovo in manette "Il Teramano". Il 50enne di origini abruzzesi, molto conosciuto negli ambienti legati allo spaccio era già stato arrestato per spaccio di eroina due volte, nel corso dell'estate, dagli investigatori della Tenenza di Falconara Marittima ma aveva descritto ai giudici quegli episodi come occasionali, riguadagnando velocemente la libertà.

Gli investigatori avevano però intuito che quei due episodi erano parte di una più estesa attività di spaccio gestita dall'uomo nel capoluogo dorico capace di attirare clienti da tutta la provincia. I Carabinieri hanno quindi iniziato a monitorare gli spostamenti dell'uomo, ricostruendo la sua rete di contatti e la mappa dei luoghi in cui era solito incontrare i clienti. Dopo un lungo lavoro di pedinamento, i militari hanno individuato il suo domicilio che l'uomo in occasione dei precedenti arresti aveva deciso di mantenere segreto anche davanti ai giudici. È stato nel pomeriggio di venerdì che gli uomini dell'Arma hanno fatto scattare il blitz bloccando "Il Teramano" (V.S. le sue iniziali) mentre raggiungeva un cliente presso un noto bar di corso Garibaldi.

Nelle sue mani, una dose di eroina. In quelle del cliente, circa 200 euro. L'immediata perquisizione del domicilio del "Teramano" si è conclusa con il recupero di circa 30 g di eroina suddivisa in dosi, materiale per il confezionamento, ritagli plastici, sostanza da taglio e circa 1.000 euro in contanti, secondo gli inquirenti provento dell'attività di spaccio. Per il 50enne sono scattate di nuovo le manette e ora dovrà attendere nelle camere di sicurezza della Tenenza le decisioni dell'autorità giudiziaria dorica.


di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 





Questo è un articolo pubblicato il 24-09-2016 alle 10:07 sul giornale del 26 settembre 2016 - 878 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, Enrico Fede





logoEV
logoEV