counter

Sacci, ultimatum della Regione a Cementir: "O si riparte o si bonifica l'area"

Sacci 1' di lettura 23/09/2016 - "O si riparte o si va verso la bonifica". Questo l'aut aut della regione alla Cementir Holding durante l'incontro che si è svolto oggi pomeriggio, a Palazzo Raffaello, con Mario Ciliberto, presidente Cementir e il sindaco di Castelraimondo Renzo Marinelli, sul futuro della Cementir-Sacci di Castelraimondo.

“Vertenza difficile - spiega l'assessore Loretta Bravi che ha convocato il tavolo - La Regione ha dichiarato chiaramente che o si riprende la produzione o si procede alla bonifica ambientale. L'ente ha messo sul tavolo della trattativa i fondi per ulteriori tre mesi di cassa integrazione per traghettare l'azienda fino alla ripresa della produzione evitando licenziamenti. Azienda e organizzazioni sindacali si riuniranno prima del 30 settembre (quando scatterà la mobilità per i 71 lavoratori coinvolti) per chiudere la procedura relativa alla mobilità e accedere ai fondi regionali. La Regione ha ribadito all'azienda che non ci saranno terze vie e che la priorità resta la salvaguardia dei posti di lavoro. Esprimiamo la nostra solidarietà ai lavoratori, alle lavoratrici e alle loro famiglie".








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-09-2016 alle 19:57 sul giornale del 24 settembre 2016 - 1739 letture

In questo articolo si parla di lavoro, regione marche, castelraimondo, sacci





logoEV
logoEV