counter

Fano: nonna esasperata dal nipote violento, nei guai giovane di 30 anni

Carabinieri 1' di lettura 22/09/2016 - Un giovane di 30 anni finisce nei guai per aver pesantemente e ripetutamente infastidito l'anziana nonna.

E' successo a Fano dove i carabinieri della locale stazione hanno eseguito un’ordinanza di arresto ai domiciliari nei confronti di G.P., 30 anni, nato a Bergamo e residente in città. L'uomo è accusato di ripetute violazioni della misura di divieto di avvicinamento alla nonna di 80 anni. A far scattare il provvedimento di divieto era stato, in precedenza, il comportamento del giovane che aveva imposto alla nonna di parcheggiare la sua moto nel garage. Il nipote inoltre impose alla nonna di accettare due cani di grossa taglia, il tutto in un clima di terrore e intimidazione. L'anziana donna a quel punto si è rivolta ai carabinieri di Fano ottenendo nei confronti del nipote un primo provvedimento di divieto di avvicinamento.

Il provvedimento è stato eseguito il 13 agosto scorso, ma purtroppo, non ha sortito gli effetti sperati. Il ragazzo è risulato essere ancor più minaccioso e si è recato più volte nella dimora della nonna urlandole epiteti offensivi fino a intimargli di ritirare la denuncia e di pagargli la parcella dell’avvocato.

Il pubblico ministero, dopo aver raccolto le ulteriori segnalazioni, ha richiesto l’aggravamento della misura e il Gip del tribunale di Pesaro, ravvisando la sistematica violazione della misura di divieto precedentemente emessa, nei fatti dimostratasi inadeguata, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari.






Questo è un articolo pubblicato il 22-09-2016 alle 17:38 sul giornale del 23 settembre 2016 - 1044 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, Jacopo Zuccari, carabinieri di fano, articolo





logoEV
logoEV