counter

Ripristino del trasporto non prevalentemente sanitario per i pazienti FKT, Leonardi: 'Attendo con fiducia il voto'

Elena Leonardi 2' di lettura 19/09/2016 - Approda martedi 20 settembre in Aula al Consiglio Regionale, la mozione di Fratelli d'Italia firmata dalla Capogruppo Elena Leonardi, sul ripristino del “trasporto non prevalentemente sanitario” per i pazienti Oncologici, Radioterapici e Fisioterapici (FKT).

La vicenda nasce da una Comunicazione datata 11 Maggio 2016 del Servizio Direzione Amministrativa del presidio Ospedaliero Unico che metteva in pratica fine al servizio di trasporto per malati oncologici, radioterapici e fisioterapici dall'oggi al domani, la direttiva entrava infatti in vigore dal 1°Giugno.

“Ricordo – dichiara la Capogruppo Fdi-An al Consiglio Regionale – che il Servizio di trasporto “prevalentemente sanitario” viene effettuato con autoambulanza mentre quello “non prevalentemente sanitario” viene svolto di norma con i mezzi di trasporto per disabili, e adducendo motivazioni di carattere economico e di difficoltà finanziaria, il Presidio Ospedaliero Unico dell'Area Vasta 2 ha deciso che nel Servizio di Trasporto non prevalentemente sanitario, rimanessero solo i pazienti Dialitici, escludendo dunque quelli Oncologici, Radioterapici e Fisioterapici, indipendentemente dalla gravità delle condizioni del paziente.”

“Ritengo – dichiara ancora la Leonardi – che non solo quella decisione e' in contrasto con l'Art.32 della Costituzione che individua la “salute” quale fondamentale diritto dell'individuo, ma e' di tutta evidenza che chi ha gravi difficoltà motorie o e' sottoposto a dolorose e particolari terapie quali sono purtroppo le cure oncologiche, radioterapiche e fisioterapiche ed ha realmente bisogno di un ausilio e di un supporto anche medico/infermieristico , non puo' essere lasciato “per strada”, ma deve avere un degno contributo dalla Sanità in tutte le fasi della cura,”

“La Sanità pubblica regionale – conclude Elena Leonardi che è anche Vice Presidente della IV Commissione Sanità – non puo' pensare di organizzare i propri servizi risparmiando risorse a danno dei soggetti più deboli e a discapito dei principi di sussidiarietà, si taglino le consulenze e si risparmi sugli incarichi , non sulla sofferenza. Auspico che la sensibilità di tutti i colleghi in Aula porti ad un accoglimento della mozione e ad un intervento rapido che tenga conto delle reali esigenze dei pazienti.


da Elena Leonardi
Coordinatore regionale Fratelli d'Italia
 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-09-2016 alle 16:11 sul giornale del 20 settembre 2016 - 1273 letture

In questo articolo si parla di politica, fratelli d'italia, elena leonardi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aBlQ





logoEV
logoEV