counter

Confartigianato Trasporti: 25 ml€ per il rinnovo dei TIR obsoleti

Autocarri 2' di lettura 18/09/2016 - Gilberto Gasparoni Segretario di Confartigianato Trasporti Marche comunica che finalmente sulla G.U. n. 216 del 15.09.2016 è stato pubblicato il decreto che prevede lo stanziamento di 25 ml€ per investimenti a favore delle imprese di autotrasporto, per il 2016 che intendono rinnovare il parco TIR obsoleto, con veicoli nuovi di categoria Euro 6, semirimorchi per il trasporto intermodale, per processi di innovazione e di aggregazione.

Un provvedimento molto atteso dal settore dato che l’autotrasporto marchigiano ed italoiano ha un parco obsoleto composto per oltre un terzo da veicoli di categoria euro 0, 1 e due, che consumano molto carburante, sono veicoli inquinanti e poco sicuri. Nelle Marche sono oltre 10.000 i veicoli industriali circolanti e datati e con questo intervento molte imprese potranno sostituire i veicoli con quelli nuovi riducendo i consumi e migliorando la sicurezza stradale.

Pertanto, a partire dal 15 settembre 2016 e fino al 15 aprile 2017 è possibile presentare le istanze che, riguardano il rinnovo e l'adeguamento tecnologico del parco veicolare, e le iniziative di aggregazione. Entro 15 giorni dalla pubblicazione in gazzetta del decreto, dovranno essere emanate le disposizioni riguardanti i requisiti delle imprese richiedenti e le modalità di presentazione delle istanze.

Confartigianato Trasporti Marche sottolinea il presidente Elvio Marzocchi, che la ripartizione delle risorse di 25 ml€ avverrà a seconda delle diverse tipologie di investimento, che riguardano l’acquisto, anche mediante locazione finanziaria, di veicoli nuovi di fabbrica di massa complessiva a pieno carico pari o superiori a 3,5 ton, a trazione alternativa a metano CNG e gas naturale LNG e a trazione elettrica (stanziamento di 7 ml€); - di veicoli nuovi di fabbrica EuroVI, a pieno carico superiore a 11,5 ton, con contestuale radiazione per rottamazione o per esportazione al di fuori della UE, di veicoli di classe Euro inferiore (stanziamento 6,5 ml€); - di rimorchi e semirimorchi nuovi di fabbrica per il trasporto combinato ferroviario e per il trasporto combinato marittimo dotati di ganci nave, (stanziamento di 9 ml€); - di gruppi di 8 casse mobili ed 1 rimorchio - semirimorchio portacasse: per l’insieme di tale investimento, viene riconosciuto un contributo complessivo (stanziamento di 2,5ml€). Gli uffici della Confartigianato sono a disposizione per fornire tutte le informazioni alle imprese interessate.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-09-2016 alle 17:43 sul giornale del 19 settembre 2016 - 1892 letture

In questo articolo si parla di attualità, confartigianato, Confartigianato Trasporti Marche, confartigianato trasporti, trasporto merci, Autocarri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aBjU





logoEV
logoEV