counter

Riforma Ersu, in Prima Commissione le audizioni con i rappresentanti degli studenti

alloggio ersu camerino 2' di lettura 14/09/2016 - Sono proseguite mercoledi in Prima commissione affari istituzionali le audizioni con i rappresentanti del mondo universitario per la riforma del diritto allo studio.

Dopo l'incontro con i commissari straordinari degli Ersu e con i Rettori, oggi sono stati ascoltati gli studenti e i vertici dell'Afam (alta formazione musicale e coreutica). Sono intervenuti i rappresentanti dei consigli studenteschi e i direttori delle Accademie di belle arti (Macerata, Urbino) e dei Conservatori di musica. Il testo base della riforma, di cui sono relatori il presidente della commissione Francesco Giacinti (Pd) e la consigliera Jessica Marcozzi (FI), è la proposta di legge della Giunta regionale che prevede la soppressione degli Ersu e l'istituzione dell'ERDIS, l'ente regionale unico per il diritto allo studio universitario, con un direttore e un revisore unico.

Ad essa sono state abbinate due pdl, una a firma dei consiglieri del Pd Busilacchi, Giancarli, Micucci, Minardi, Talè, Traversini, Urbinati, Volpini e la seconda a firma del consigliere M5s Piergiorgio Fabbri. I rappresentanti degli studenti hanno consegnato alla Commissione un documento unitario, tra le loro principali richieste quella di definire un livello essenziale delle prestazioni in tutto il territorio regionale.

"Prosegue il programma di ascolto e di confronto con i soggetti coinvolti nella riforma del diritto allo studio universitario - ha dichiarato Giacinti - Gli incontri sono molto proficui e utili per raccogliere elementi essenziali per esaminare le proposte di legge. Oggi abbiamo ascoltato gli studenti e i direttori delle Accademie e dei Conservatori, la prossima settimana incontreremo i rappresentanti sindacali". Nel corso della seduta la Commissione ha approvato a maggioranza (astenuti Marcozzi e Maggi M5s) il "Piano per le attività cinematografiche 2016" a iniziativa della Giunta regionale. L'atto amministrativo prevede uno stanziamento di 150mila euro, suddiviso in quattro azioni di sostegno: "Mostra Internazionale del nuovo cinema di Pesaro"; circuiti cinematografici; soggetti che promuovono festival, rassegne, premi; attività delle sale cinematografiche. Prosegue anche il percorso di fusione tra i piccoli comuni. Approvate all'unanimità le due proposte di legge per l'indizione dei referendum per la fusione in un unico comune dei centri di Barchi, Piagge di Pesaro, San Giorgio, Orciano di Pesaro e dei centri di Montemaggiore al Metauro, Saltara e Serrungarina.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-09-2016 alle 19:53 sul giornale del 15 settembre 2016 - 2061 letture

In questo articolo si parla di attualità, marche, Assemblea legislativa delle Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aBcJ





logoEV
logoEV