counter

Fano: spacciatore albanese arrestato dai carabinieri a San Lazzaro

Carabinieri 2' di lettura 05/09/2016 - Arrestato dai carabinieri di Fano un albanese accusato di spaccio di sostanze stupefacenti. L'albanese è stato colto sul fatto e arrestato in flagranza di reato nella sua abitazione di San Lazzaro. Condotto in carcere e condannato in direttissima, è stato posto agli arresti domiciliari.

A finire nei guai è stato L. S. di 45 anni, arrivato in città da molto tempo. Dopo aver trovato subito lavoro nel settore dell'edilizia, il 45enne albanese è stato visto col tempo dedicarsi sempre più all'attività "remunerativa" dello spaccio di sostanze stupefacenti. Numerosi gli “incidenti” di percorso collezionati, tanto che è stato arrestato addirittura per ben quattro volte. In due occasioni a fermarlo sono stati i Carabinieri, una volta la Polizia di Stato e un'altra volta infine la Guardia di Finanza. Nonostante ciò, terminate le brevi permanenze in carcere, il presunto pusher appena rimesso agli arresti domiciliari, persisteva nella sua attività di spacciatore. Nel tempo affinava la tecnica: con un binocolo teneva sempre d’occhio le auto sospette parcheggiate nei dintorni, non consegnava più lo stupefacente direttamente al cliente, non riceveva più appuntamenti telefonici.

Nonostante gli accorgimenti adottati per l’ennesima volta, i carabinieri di Fano, dopo giorni di "appiattamento" hanno constatato che l’albanese, che si trovava ristretto ai domiciliari, aveva escogitato una diversa modalità di "consegna". Aspettava i clienti alla finestra della sua abitazione, in zona via Del Ponte di San Lazzaro. I clienti, a gesti, indicavano le dosi di cocaina di cui avevano bisogno, l’albanese le lanciava dalla finestra ed i clienti a loro volta lasciavano il corrispettivo nel giardino di casa. Con calma il presunto pusher recuperava il denaro in prima persona o tramite la moglie.

L'altro giorno i carabinieri, alla consegna, hanno bloccato il cliente con la dose ancora in mano e subito dopo hanno fatto irruzione nell’abitazione dello spacciatore. L’albanese, sebbene sia riuscito a disfarsi dello stupefacente che aveva in casa, è stato trovato con una dose di cocaina in tasca che “aveva dimenticato di avere”.

Tratto in arresto in flagranza di reato per spaccio di sostanze stupefacenti è stato condannato dal Giudice di Pesaro con rito direttissimo ad un anno di reclusione e rimesso alla detenzione domiciliare.






Questo è un articolo pubblicato il 05-09-2016 alle 15:26 sul giornale del 06 settembre 2016 - 792 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, Jacopo Zuccari, carabinieri fano, arresto droga, articolo





logoEV
logoEV