counter

Ancona: marijuana e proiettili a Becce Bianche, arrestato 19enne che gestiva una fumeria in garage

2' di lettura 16/08/2016 - Strano via vai nei pressi di un garage in zona Brecce Bianche. A tenerlo d’occhio da qualche giorno i militari della Tenenza di Falconara Marittima che nella tarda serata di sabato 13 hanno arresto un giovane anconetano per reati connessi agli stupefacenti. Gli investigatori, dopo aver verificato che la rimessa era in uso al 19enne G.R., già arrestato dagli stessi carabinieri due anni prima perché trovato in possesso di circa un etto di marijuana nascosta nel garage di casa.

I militari hanno iniziato a monitorare la rimessa del ragazzo fino a scoprire che presso il locale, quasi tutti i giorni, stazionavano numerosi ragazzi sino a tarda notte e che altrettanti si avvicinano alla rimessa per rapide puntate. Nel pomeriggio di sabato i militari avrebbero notano il solito gruppo di ragazzi entrare nella rimessa per i confezionarsi degli spinelli da consumare sul posto. Scatta quindi l’intervento con l’identificazione dei ragazzi, tra i quali anche due minorenni. La perquisizione del locale ha anche prmesso di appurare che la rimessa, come ipotizzato, era stava adibita dal suo proprietario a vera e propria fumeria di marijuana. Ovunque era possibile osservare mozziconi di sigarette artigianali, trita-marijuana, ritagli plastici e residui di marijuana su ogni superficie, Spinelli già confezionati e miscele di tabacco e marijuana posizionate sul tavolo al centro della rimessa. Su una credenza anche un barattolo contenente alcuni grammi di marijuana, un bilancino di precisione e altro materiale per il confezionamento delle dosi. Dal cellulare del 19enne sarebbero emersi anche numerosi messaggi a dimostrazione della sua attività abituale di spaccio. Nella rimessa sono state rinvenute anche cinque cartucce per pistola che il giovane deteneva illegalmente. Il sospetto ora è che il 19enne possa detenere anche un’arma di pari calibro che però non è stata rinvenuta. Dopo l’arresto per il reato di spaccio e agevolazione dell’uso di stupefacenti aggravato dall’averlo commesso verso persone minorenni, il 19enne dovrà rispondere, attendendo in regime di arresti domiciliari le decisioni del Tribunale dorico, anche del reato di detenzione abusiva di munizionamento.


   

di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 





Questo è un articolo pubblicato il 16-08-2016 alle 17:11 sul giornale del 17 agosto 2016 - 1333 letture

In questo articolo si parla di cronaca, marijuana, proiettili, Carabinieri della Tenenza di Falconara Marittima, articolo, Enrico Fede

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aAhx





logoEV
logoEV