counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Approvati gli indirizzi per l'avvio della nuova macchina organizzativa

1' di lettura
533

Regione Marche

Revisione della struttura organizzativa della Giunta regionale, riduzione dei dirigenti, rotazione degli incarichi dirigenziali. Sono i principi cardine della delibera di riorganizzazione dell’assetto dell’ente approvata lunedi dalla giunta su proposta dell’assessore al Personale Fabrizio Cesetti.

“L’obiettivo – spiega l’assessore Cesetti - è definire un nuovo modello organizzativo delle strutture della Giunta in coerenza con le priorità dell’azione di governo definite nella programmazione 2015-2020 al fine di rendere la macchina amministrativa più snella, veloce e flessibile tagliando sprechi e doppioni e favorendo sinergie e collaborazioni. Oggi agiamo sulla macrostruttura, ossia sull’architettura di base dell’organizzazione composta dai contenitori portanti di responsabilità, funzioni ed attività. Seguiranno puntuali interventi organizzativi e formativi sulla microstruttura”.

In particolare per quanto riguarda la dotazione organica della dirigenza, i posti diminuiranno e saranno previsti in base al numero delle strutture definite dalla nuova organizzazione, eliminando i doppioni. Sul fronte della rotazione la Giunta ritiene che una opportuna flessibilità possa favorire il miglioramento professionale e di competenza della dirigenza e in prospettiva il miglioramento organizzativo. La rotazione coinvolgerà prima in maniera particolare i dirigenti apicali e nella fase post riorganizzazione si accentrerà sulle aree a rischio corruzione come misura di contrasto al fenomeno. Per la fase post organizzazione sono infatti fissati criteri fondamentali.

Nel corso della seduta, la Giunta ha deliberato anche di conferire all’architetto Nardo Goffi, dirigente a tempo indeterminato del Comune di Pesaro, previo provvedimento di comando, l’incarico di direzione della posizione di funzione Edilizia sanitaria e ospedaliera, nell’ambito dell’Agenzia regionale sanitaria con decorrenza dal 1° settembre.



Regione Marche

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2016 alle 15:40 sul giornale del 02 agosto 2016 - 533 letture