Ancona: ai domiciliari usa il permesso di lavoro per andare al mare

carabinieri generico 1' di lettura 20/07/2016 - Prendeva il sole tutti i giorni lungo le spiagge della Riviera Del Conero. Non ci sarebbe stato nessun problema se non per il fatto che C.D., 30enne bolognese di origini jesine avrebbe dovuto scontare il residuo della pena domiciliare - circa sei mesi - presso l’abitazione della sua compagna in un appartamento della Baraccola ad Ancona, dove era giunto da una decina di giorni.

Aveva ottenuto l’autorizzazione a recarsi a lavoro tutti i giorni della settimana per andare al mercato di Porto San Giorgio. Tuttavia, a seguito dei controlli straordinari dei Carabinieri del Comando Provinciale di Ancona su obiettivi e persone di interesse operativo ed in particolare a carico delle persone gravate da misure alternative alla detenzione o di prevenzione, i Carabinieri di Brecce Bianche hanno accertato che il mercato a Porto San Giorgio si svolge nella sola giornata del giovedì. Insospettiti da questa circostanza i militari hanno avviato una serie di controlli verificando che il 30enne si sarebbe allontanato dal luogo di detenzione per raggiungere le spiagge della Riviera del Conero. C.D. è stato arrestato in mattinata e il GIP di Bologna ne ha disposto la revoca dei domiciliari e il ripristino della custodia cautelare in carcere.


di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 





Questo è un articolo pubblicato il 20-07-2016 alle 13:10 sul giornale del 21 luglio 2016 - 538 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, arresto, articolo, Enrico Fede

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/azpK