Ancona: picchia la moglie senza motivo tornando da lavoro, denunciato 41enne

Polizia generico 1' di lettura 19/07/2016 - Sputi, percosse e minacce alla moglie. Così si comportava un 41enne anconetano rientrando a casa dal suo lavoro in banca. Lei, una 37enne, non avrebbe voluto denunciarlo per il bene dei figli (due minori), almeno fino al mese scorso, quando, in seguito all’ultima lite, avrebbe cambiato idea.

Dopo averlo denunciato alla Questura di Ancona è partito l’iter per la separazione, mentre la Squadra Mobile ha provveduto agli accertamenti che hanno confermato l’indole violenta dell’uomo che è stato quindi denunciato dalla Polizia per maltrattamenti in famiglia aggravati. La sezione Narcotici della Mobile ha poi denunciato un operaio 44enne, pregiudicato e residente a Tavernelle sospettato di spacciare nella zona di Osimo Stazione. Dopo una serie di appostamenti e pedinamenti, gli agenti hanno effettuato un blitz a casa sua, scovando circa 25 g di hashish nascosti in un barattolo in cucina. L’ uomo avrebbe tentato di difendersi sostenendo che si trattava di “fumo” per uso personale, ma i poliziotti hanno anche trovato - e sequestrato - sia un bilancino di precisione che del cellophane con cui il 44enne avrebbe ricavato dei cerchi di pellicola per dividere in dosi da circa 2,5 g lo stupefacente. Gli accertamenti hanno portato a denunciare l’uomo alla Procura della Repubblica per il reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.


di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 





Questo è un articolo pubblicato il 19-07-2016 alle 16:10 sul giornale del 20 luglio 2016 - 1336 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, articolo, Enrico Fede

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aznJ