Rubano armi e gioielli e aggrediscono la proprietaria di casa: inseguimento notturno a Fano

Polizia di notte  550 1' di lettura 18/07/2016 - Due malviventi si sono introdotti furtivamente in un appartamento rubando monili d'oro e un armadietto blindato con cinque armi. La proprietaria, rientrando a casa col marito, viene aggredita mentre il coniuge riesce a schivare l'auto dei ladri che volevano investirlo.

E' accaduto nella notte fra il 17 e il 18 luglio. Due individui non meglio identificati scassinano l'ingresso di un appartamento e trafugano gioielli d'oro per un valore di alcune migliaia di euro: tra la merce rubata anche un armadietto blindato contenente tre fucili da caccia e due pistole regolarmente detenuti. I coniugi, al rientro in casa, sorprendono i ladri che reagiscono colpendo la donna con un pugno: tentano inoltre di investire il marito che schiva l'auto in corsa.

Una pattuglia del commissariato fanese intercetta il mezzo sul quale viaggiano i ladri, un'auto di grossa cilindrata che si scoprirà essere stata rubata in Umbria il 17 luglio. Durante l'inseguimento i malviventi provano inutilmente a fermare le forze dell'ordine gettando sulla strada l'armadietto blindato ancora chiuso. I due, tuttavia, si dileguano fuggendo a piedi. I poliziotti, aiutati da due volanti della questura di Pesaro, riescono a recuperare l'auto rubata e la merce trafugata dall'appartamento.






Questo è un articolo pubblicato il 18-07-2016 alle 14:03 sul giornale del 19 luglio 2016 - 838 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, articolo, Francesco Gambini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/azk7