Ancona: pizzicato con auto di lusso rubata, scatta il sequestro della Polizia di frontiera

1' di lettura 16/07/2016 - Continua la lotta al traffico illecito internazionale di auto. Scatta il sequestro al porto dorico per un'auto di lusso rubata grazie alla Polizia di frontiera. Nei guai il conducente.

Continua la lotta ai traffici illeciti da parte della Polizia di Stato nel Porto di Ancona. Nel pomeriggio di ieri, nel corso dei controlli a campione nei confronti di passeggeri e mezzi effettuati all'atto di imbarcarsi per il Paese ellenico, la Polizia di Frontiera del capoluogo marchigiano, insospettita da un cittadino greco alla guida di un'Audi A8, autovettura dall'ingente valore commerciale, ha proceduto al suo controllo.

Attraverso una disamina dei documenti, grazie anche alla cooperazione internazionale con la Polizia tedesca, qui presente in attuazione degli scambi bilaterali tra Polizie dei due Stati già in corso da diversi anni, gli Agenti hanno appurato che l'auto era stata sottratta indebitamente ad una società di leasing con sede in Germania.

E' così che è scattato il sequestro del mezzo, mentre il cittadino greco è stato denunciato, in stato di libertà, per il reato di appropriazione indebita. Nel corso delle perquisizioni, inoltre, sono stati ritrovati circa 3000 euro in contanti di dubbia provenienza, somma, poi sottoposta a sequestro giudiziario. Con questa operazione passano a quattro i casi analoghi sventati negli ultimi due mesi dalla Polizia di Frontiera del capoluogo dorico che è riuscita a bloccare in tempo reale la fuga all'estero di auto rubate poi restituite ai legittimi proprietari.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-07-2016 alle 13:57 sul giornale del 18 luglio 2016 - 1074 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aziq