counter

Ancona: arrestato spacciatore di eroina, aveva allestito un laboratorio in porto

1' di lettura 04/07/2016 - Insolita affluenza di tossicodipendenti al porto di Ancona. A tenerla sotto controllo, soprattutto nella zona della Fiera della Pesca, c’è però la Tenenza dei Carabinieri di Falconara Marittima.

Così, sabato mattina, i militari hanno potuto appurare che ad attirarli era il 34enne tunisino H.M., pregiudicato per reati in materia di stupefacenti che era già stato arrestato – dopo una breve fuga in bici - dagli stessi uomini per lo stesso reato sempre nella stessa area un mese prima. Gli stavano pedinando l’uomo da alcuni giorni ed erano riusciti ad individuare il suo nascondiglio: un capannone industriale abbandonato all’interno del porto. L’occasione per un intervento si è presentata a metà mattina, quando il tunisino è stato raggiunto da un tossicodipendente falconarese a cui avrebbe consegnato due buste di eroina ricevendo in cambio diverse banconote. Gli uomini dell’Arma hanno quindi bloccavano immediatamente i due, procedendo al recupero della droga e del denaro. La successiva perquisizione del capannone si è conclusa con il recupero di numeroso materiale per il confezionamento delle dosi, tra cui bilancini di precisione, sostanza da taglio, bustine pronte all’uso, eccetera. Arrestato, il tunisino dovrà ora attendere in una delle camere di sicurezza della Tenenza le decisioni del Tribunale anconetano.


   

di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-07-2016 alle 11:49 sul giornale del 05 luglio 2016 - 481 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arresto, eroina, porto di ancona, Carabinieri della Tenenza di Falconara Marittima, Enrico Fede

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ayN9





logoEV
logoEV