San Benedetto del Tronto: soccorso d’urgenza un marittimo infortunato a bordo di un peschereccio

1' di lettura 28/06/2016 - La mattina di lunedì 27 giugno la Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto ha ricevuto un richiesta di soccorso, via radio, da parte del comandante di un motopesca per un uomo a bordo che era stato ferito al volto da un attrezzo in metallo durante le operazioni di salpamento della rete da pesca e necessitava di medicazioni d'urgenza.

Immediatamente è scattato il dispositivo di soccorso coordinato dalla Sala Operativa della Guardia Costiera di San Benedetto del Tronto che ha disposto l’invio sul posto del personale sanitario del 118.

L’unità navale della Guardia Costiera ha navigato alla massima velocità fino a 10 miglia dalla costa e nel frattempo la Sala Operativa ha messo in contatto il personale di bordo del motopesca per poter somministrare le prime cure sanitarie all’infortunato attraverso un contatto telefonico costante con personale medico specialistico.

Giunti sul posto si è potuto soccorrere l' uomo con le prime cure da parte del personale sanitario del 118 e successivamente è stato predisposto il trasporto del malcapitato all’Ospedale Madonna del Soccorso.

Ora, le condizioni dell'infortunato sembrano essere stabili e non gravi.






Questo è un articolo pubblicato il 28-06-2016 alle 00:13 sul giornale del 28 giugno 2016 - 810 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Alessia Rossi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ayBC





logoEV