counter

Loreto: 'Einstein-Nebbia, Lega Nord Marche chiede un tavolo e fa una mozione in consiglio regionale

3' di lettura 30/05/2016 - Verrà depositata , lunedì 30 maggio, in Assemblea Legislativa la mozione della Lega Nord Marche avente come titolo: “Ragioneria di Loreto: tutela di una istituzione storica per l’istruzione nella città Mariana. Risoluzione delle problematiche relative all’Istituto d’Istruzione Superiore “Einstein-Nebbia” di Loreto”.

La Lega Nord Marche accoglie l’appello dell’intero consiglio comunale di Loreto e su dichiarazione del consigliere comunale Gianluca Castagnani, con l’appoggio della capogruppo Cristina Castellani, di Loreto Libera, la pronta risposta del consigliere regionale Marzia Malaigia, prima firmataria della mozione regionale.

Nella mozione si evidenzia come il positivo aumento di iscrizioni ai corsi relativi all’indirizzo professionale alberghiero sta creando un impellente necessità di localizzare ulteriori aule per l’attività didattica 2016-2017; In questa situazione vanno rimettendoci gli iscritti agli indirizzi tecnici economici (ragioneria) del medesimo plesso scolastico.

Nella mozione, firmata anche da Sandro Zaffiri e Zura Puntaroni, si afferma che la Ragioneria di Loreto è volta alla formazione in campo di “Amministrazione, Finanza, Marketing e Turismo”, tenuto conto della particolarità della città, ad elevatissima vocazione turistica , come quella di Loreto.

L’esigenza di dover trovare spazi adeguati in altre strutture ha spinto il sindaco di Loreto ad interessarsi presso le due Aree Vaste competenti per territorio: le Province di Ancona e di Macerata. Loreto difatti, pur essendo in provincia di Ancona, è ubicata geograficamente come un’enclave nella Provincia di Macerata. Proprio per questa ragione molti degli studenti iscritti provengono da comuni del maceratese anche molto lontani dalla città Mariana.

La Malaigia evidenzia inoltre il fatto che ci sono studenti che provengono anche dalla provincia di Fermo, come da Porto Sant’Elpidio, Montegranaro e Sant’Elpidio a Mare. Quello che serve in questa attuale situazione non è un ulteriore smembramento di classi e alunni bensì nuovi spazi in area circoscritta in attesa dell’ampliamento della struttura “Einstein-Nebbia di Loreto.

La soluzione della Provincia di Ancona è parziale e discriminatoria, oltre a favorire una situazione lasciando senza soluzioni l’altra, pur avendo competenza diretta nel dover gestire e programmare la nuova realtà.

Una soluzione temporanea al problema era stata individuata nella ubicazione di alcune aule dell’alberghiero presso la scuola Diaz di Porto Recanati senza alcun onere per la provincia di Ancona. Tale ipotesi di accordo è stata condivisa dalla scuola, dai comuni di Loreto e Porto Recanati nonché dalla Provincia di Ancona a seguito di specifici incontri.

La Regione Marche invece, con nota n.0319892 del 17.05.2016, ha subordinato la momentanea allocazione delle aule a Porto Recanati ad uno specifico accordo tra le Province di Ancona e Macerata. La Città di Loreto risulta avere delle caratteristiche peculiari oltre che interprovinciali anche di interesse regionale rilevante, quindi la Regione dovrebbe aver dovuto rispondere con un interessamento congruo senza invece “lavarsene le mani” demandando ad un improbabile e anomalo accordo tra Province la risoluzione della grave problematica.

L’amministrazione comunale di Loreto non può essere abbandonata in questa situazione e va sostenuta anche nelle soluzioni che sta cercando di trovare al fine dell’ubicazione in adeguate strutture della medesima città delle nuove classi dell’Istituto “Einstein- Nebbia”.

Nella Mozione pertanto la Lega Nord Marche chiede all’assessore regionale competente ad attivarsi per istituire un Tavolo di Confronto e Coordinamento tra tutti gli attori istituzionali coinvolti nella pesante situazione a pochi mesi dall’apertura del nuovo anno scolastico.

A far evitare che la storica istituzione della “Ragioneria” di Loreto venga perduta dalla città Mariana con la sua tipica connotazione ad indirizzo turistico (tale trasferimento difatti nulla risolverebbe rispetto alla situazione che si è creata). A tenere conto del fatto che è in cantiere l’ampliamento dell’Istituto Einstein Nebbia che permetterà, tra qualche anno, di risolvere l’attuale problematica.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-05-2016 alle 13:01 sul giornale del 31 maggio 2016 - 1102 letture

In questo articolo si parla di politica, marche, lega nord marche, lega nord





logoEV
logoEV