counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

L'insoddisfazione di un cliente mette nei guai un finto dentista anconetano con lo studio in Serbia

1' di lettura
1316

Guardia di finanza generico
Falso dentista anconetano pizzicato dalla Guardia di Finanza. Un paziente insoddisfatto da un intervento effettuato in Serbia aveva dato avvio alle indagini con una segnalazione. Così, dopo una serie di accertamenti, le Fiamme Gialle doriche hanno scoperto che l’odontoiatra non possedeva una laurea né tantomeno un’abilitazione alla professione attraverso l’iscrizione all’albo.

Attraverso numerose pubblicazioni internet avrebbe invece offerto le proprie prestazioni a prezzi stracciati, organizzando anche viaggio e soggiorno in Serbia. Il controllo della sua posizione fiscale ha poi portato a scoprire che il finto medico avrebbe evaso totalmente il fisco italiano dal 2010, omettendo di presentare le previste dichiarazioni dei redditi. In seguito a diversi sopralluoghi e appostamenti, i finanzieri hanno perquisito a sorpresa uno studio medico situato al Piano San Lazzaro, proprio mentre l’uomo, un 50enne, stava praticando un’otturazione a un paziente. Successivi approfondimenti hanno permesso di accertare che lo studio sarebbe stato formalmente intestato ad un dentista del pesarese in possesso di regolare titolo accademico ed iscrizione all’albo.

Tuttavia quello studio veniva gestito dal truffatore anconetano, che si era concesso anche una segretaria e un’assistente alla poltrona. Il vero dentista pesarese è stato denunciato, in concorso, per aver consentito al falso dentista anconetano di effettuare le visite ai propri pazienti. La perquisizione dello studio medico e dell’abitazione dell’indagato ha consentito, inoltre, di sequestrare tutta la documentazione attestante gli interventi effettuati sia in Italia che in Serbia, per somme considerevoli.



Guardia di finanza generico

Questo è un articolo pubblicato il 25-05-2016 alle 13:40 sul giornale del 26 maggio 2016 - 1316 letture