counter

Ancona: operazione "Parchi Sicuri", tre gli arresti per spaccio della Polizia

2' di lettura 24/05/2016 - Tre gli arresti nell’operazione “Parchi Sicuri”, avviata lunedì pomeriggio dalla Polizia anconetana. Il primo verso le 14.00 presso il Parco Margherita di via Urbino, dove un equipaggio della Squadra Volanti ha avuto modo di osservare due cittadini stranieri seduti a terra che guardavano al di là del cancello di via Ragusa.

Sembravano attendere qualcuno e infatti poco dopo si è avvicinato loro un ragazzo. Accovacciatosi anche lui a terra, dopo un breve scambio di parole, i tre si sarebbero passati velocemente qualcosa tra le mani. A quella scena i poliziotti hanno deciso di intervenire prima che i soggetti potessero tentare la fuga. Prima di essere bloccati però, i tre avrebbero cercato di nascondere nell’erba quanto avevano nelle tasche. E infatti gli agenti hanno recuperato a terra quattro pezzi di hashish avvolti in involucri di cellophane. A fornire la droga sarebbero stati i due gambiani – un 25enne e un 19enne – seduti sul prato, già noti per reati in materia e trovati in possesso di 35 euro in banconote da 10 e da 5 appallottolate tra la cintola dei pantaloni e gli indumenti intimi. A carico del primo anche la misura cautelare di divieto di dimora nel territorio della provincia di Ancona secondo la decisione del Tribunale dorico del 9 maggio scorso.

Insieme a loro è finito in manette anche un 28enne tunisino, irregolare, in Italia senza fissa dimora e con a carico numerosi precedenti per reati in materia di stupefacenti, contro la persona e contro il patrimonio. Notato da una Volante in piazza Ugo Bassi mentre parlava al cellulare e teneva un pacchetto di sigarette nella mano destra e sei sigarette nella sinistra e contemporaneamente. Il suo strano comportamento ha messo in allerta gli agenti che hanno deciso di seguire tutti i suoi spostamenti. Tuttavia, finita la conversazione, il tunisino ha allungato il passo fino a posizionarsi davanti a una videoteca per aspettare qualcuno. I poliziotti hanno quindi deciso di intervenire identificando l’uomo, ma quest’ultimo nell’armeggiare con il marsupio si è lasciato sfuggire la presenza di un pezzo di plastica dal pacchetto di sigarette. Dalla sua perquisizione, gli agenti hanno rinvenuto all’interno dell’oggetto una bustina di cellophane termosaldata all’estremità contenente eroina, oltre a banconote da 5, 10 e 20 euro sfuse per un valore complessivo di circa 405 euro, per gli inquirenti provento di spaccio.


di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 







Questo è un articolo pubblicato il 24-05-2016 alle 13:38 sul giornale del 25 maggio 2016 - 873 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arresti, droga, Volanti della Questura di Ancona, articolo, Enrico Fede

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/axgP





logoEV
logoEV