counter

Ancona: stabilimento balneare di Palombina evade il fisco da 7 anni per 400.000 euro

Guardia di finanza 1' di lettura 17/05/2016 - Senza dichiarare alcun reddito al fisco da circa sette anni. La verifica da parte della Guardia di Finanza di Ancona ha fatto finire nei guai un stabilimento balneare di Palombina, gestito da una famiglia anconetana.

I suoi componenti avrebbero evaso il fisco per circa 400.000 euro, di cui 43.000 di Iva. Dall’analisi dei finanzieri è emerso che l’impresa intestataria della concessione demaniale marittima risultava in perdita sistematica a partire dal 2008 e che non era congrua con i relativi studi di settore. La famiglia infatti da circa sette anni, nonostante avesse la proprietà di un’attività piuttosto remunerativa, non dichiarava più al Fisco la percezione di alcun reddito, apparendo quindi indigente.

Le indagini, però, che hanno riguardato sia l’attività di ristorazione annessa alla spiaggia che il noleggio di ombrelloni e lettini, ha permesso di ricostruire il reale volume d’affari e dei redditi dell’impresa. Le Fiamme Gialle hanno così scoperto che ditta e gestori non avrebbero emesso scontrini o documenti fiscali in caso di pagamenti ricevuti con il bancomat o con la carta di credito.


di Enrico Fede
redazione@vivereancona.it

 





Questo è un articolo pubblicato il 17-05-2016 alle 13:29 sul giornale del 18 maggio 2016 - 1128 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aw2u





logoEV
logoEV