counter

Civitanova: autoarticolato dotato di apparecchiatura per falsificare le registrazioni, nei guai il conducente polacco

1' di lettura 14/05/2016 - Nell’ambito dell’attività volta al contrasto dell’illegalità nel settore del trasporto internazionale di merci, la Polizia Stradale di Macerata ha sottoposto a verifica un autoarticolato polacco, riscontrando diverse irregolarità.

Il mezzo, controllato presso il casello autostradale di Civitanova Marche, pur essendo in movimento nella corsia nord dell’A14, registrava attività di riposo sul dispositivo cronotachigrafo. Inoltre, durante il controllo dei documenti, gli agenti hanno appurato gravi irregolarità autorizzative in merito al trasporto internazionale che stava effettuando.

Pertanto il conducente polacco è stato accompagnato presso un’officina autorizzata al controllo dei cronotachigrafi, dove è stata individuata la presenza di una complessa apparecchiatura finalizzata alla manomissione delle registrazioni di velocità e di attività del conducente, azionabile con un telecomando ben nascosto dall'autista.

Al termine del controllo, durante il quale l'officina ha provveduto a ripristinare il corretto funzionamento del cronotachigrafo a spese dell'azienda proprietaria come previsto dalla normativa vigente, al conducente sono state contestate una serie di gravi infrazioni per un totale di 3696 euro ed è stata ritirata la patente di guida. Il veicolo è stato temporaneamente sospeso dalla circolazione in quanto sottoposto a fermo amministrativo.








Questo è un articolo pubblicato il 14-05-2016 alle 13:10 sul giornale del 16 maggio 2016 - 1280 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia stradale, civitanova marche, Sudani Alice Scarpini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/awVK





logoEV
logoEV