counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Jesi: furto in via Monte Vettore, il proprietario racconta 'Casa sottosopra e feci in giardino'

1' di lettura
1093

Ladro, furto

Il furto in via Monte Vettore LEGGI QUI a Jesi, sabato scorso, ha lasciato il segno in chi tornando a casa ha trovato la propria casa sotto sopra.

"Sono tornato a casa intorno alle 21.30 ma non riuscivo ad aprire il portone che era come bloccato dall'interno. Ho capito immediatamente che qualcosa era successo", racconta il padrone di casa. In effetti i ladri erano saliti fino al secondo piano passando dal giardino e per impedire l'ingresso a chiunque avesse cercato di entrare avevano trascinato il divano dal salotto fino al portone.

L'uomo è ancora sotto choc per lo stato in cui i ladri hanno ridotto la casa, mentre lui era a cena fuori e la figlia, che studia nella capitale, lontana da casa.

Terra ovunque, i ladri sono passati dal giardino ed avevano le scarpe sporche. Hanno cercato dappertutto, rovesciando cassetti e svuotando armadi nelle camere da letto. Mancano due orologi, oggetti in argento e un anello d'oro, ricordo di famiglia.

I ladri hanno forzato un lucernario, piuttosto piccolo, per poi aprire anche una finestra per andarsene. In giardino hanno perso qualche pezzo, un vassoio d'argento con manici d'oro e alcune carte. Ma sono scappati senza troppa fretta: hanno avuto anche il tempo di defecare.

In via Monte Vettore un altro appartamento nella palazzina accanto è stato preso di mira: anche lì i proprietari rientrati durante la notte, hanno trovato il caos.

I vicini non si sono accorti di nulla anche se una di loro ha sentito suonare il campanello ma quando ha chiesto chi fosse non ha risposto nessuno.

I derubati hanno segnalato i furti ai carabinieri di Jesi che indagano.



Ladro, furto

Questo è un articolo pubblicato il 28-02-2016 alle 22:52 sul giornale del 29 febbraio 2016 - 1093 letture