counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Civitanova: inseguito dai carabinieri abbandona un motorino rubato ed un borsone con 40 kg di rame

1' di lettura
1725

Controllo straordinario del territorio a Civitanova Marche, Potenza Picena, Porto Potenza Picena e Porto Recanati, finalizzato a contrastare il fenomeno dei reati contro il patrimonio. I carabinieri della Compagnia di Civitanova hanno recuperato 40 kg di tubi e cavi in rame ed un piccolo quadro.

Nello specifico, a Porto Recanati, i militari hanno fermato un 55enne siciliano che doveva espiare 11 mesi e dieci giorni di reclusione per il reato di rapina, commessa nel 2005 nella provincia di Macerata. Pertanto, dopo le formalità di rito, l’uomo è stato accompagnato nella Casa Circondariale di Camerino.

Invece a Civitanova Marche, i carabinieri hanno recuperato uno scooter e 40 kg di tubi e cavi in rame, oltre un piccolo quadro raffigurante il volto di Leonardo da Vinci, verosimilmente placcato oro.

Alla vista dei militari, impegnati in un posto di controllo, il conducente di un ciclomotore ha infatti invertito la marcia. Inseguito, ha imboccato la pista ciclabile che porta a Civitanova Alta per poi darsi alla fuga a piedi per le campagne, abbandonando il mezzo, un Aprilia Scarabeo nero risultato rubato in città il 25 febbraio scorso, ed un borsone contenente il rame ed il quadro.

Lo scooter è stato già restituito al legittimo proprietario mentre per il materiale in rame ed il quadro sono in corso gli accertamenti per verificare da quale abitazione/cantiere possano provenire.

Nel corso del servizio, inoltre, sono state identificate circa 40 persone e 36 veicoli ed elevate 7 contravvenzioni al Codice della Strada.





Questo è un articolo pubblicato il 26-02-2016 alle 23:31 sul giornale del 27 febbraio 2016 - 1725 letture