counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Ancona: spacciatori nascosti sul Conero, arrestato l'accoltellatore di piazza Ugo Bassi

2' di lettura
633

Polizia di stato

La riviera del Conero continua ad essere minacciata dai fenomeni di spaccio. Lo sa bene la Sezione Narcotici della Squadra Mobile della Polizia di Stato di Ancona, quotidianamente impegnata nei servizi di osservazione e di controllo nei luoghi dove viene segnalata la presenza di movimenti sospetti.

I servizi dei giorni scorsi hanno riguardato sia la città che la costa, tra Numana e Sirolo. E anche questa volta i hanno dato esito positivo. I poliziotti lunedì pomeriggio hanno tratto in arresto, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti il 20enne albanese, residente ad Ancona, Kallugjeri Gjerald. A seguito della perquisizione sul posto - estesa poi al domicilio e al suo scooter - è stato trovato in possesso di circa 1 etto di hashish e di 5 g di cocaina, oltre che di un coltello illegale che gli ha fatto guadagnare anche una denuncia. Nel 2014 l’ufficio ora di competenza di Virgilio Russo lo aveva deferito alla Procura della Repubblica di Ancona presso il Tribunale per i Minori per il reato di lesioni personali aggravate, dopo che aveva accoltellato un coetaneo in piazza Ugo Bassi. In mattinata, su disposizione del PM di turno, Marco Pucilli, è stato collocato agli arresti domiciliari in attesa della convalida del provvedimento precautelare e dell’udienza con rito direttissimo. Così di fronte al giudice Giombetti ha patteggiato la condanna ad un anno e sei mesi e il pagamento di 3.000 euro di multa, con i benefici di legge.

Nello stesso contesto operativo il medesimo personale ha anche segnalato amministrativamente come assuntori di stupefacente il 42enne anconetano C. P., trovato in possesso a seguito di perquisizione di un involucro contenente circa 1 g di cocaina e il 50enne sirolese T. L., pizzicato con un 1 g circa di cocaina racchiuso in un involucro.



Polizia di stato

Questo è un articolo pubblicato il 16-02-2016 alle 14:09 sul giornale del 17 febbraio 2016 - 633 letture