counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Reinserimento dei detenuti attraverso lavori di manutenzione idraulica e forestale dei corsi d'acqua, siglato il protocollo d'intesa

2' di lettura
801

corso d'acqua

Ritrovare un ruolo nella società, rendersi nuovamente utile, anche mentre si sta scontando una pena in carcere. Per dare a tutti una possibilità di riabilitarsi e reinserirsi nel tessuto sociale, il Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria per le Marche e il Consorzio di Bonifica hanno siglato un protocollo d’intesa che offre la possibilità ai detenuti ristretti negli istituti penitenziari delle Marche di reinserirsi e acquisire abilità e competenze professionali che favoriscano il loro progressivo reintegro nel tessuto sociale.

A tale fine, il Consorzio di Bonifica delle Marche si è reso disponibile ad ospitare attraverso il Consorzio Marche Verdi (che raggruppa cooperative forestali che operano nel territorio regionale) dei detenuti che saranno coinvolti nell’ordinaria attività di manutenzione idraulica e forestale dei corsi d’acqua . Il progetto garantirà loro anche opportunità di acquisire delle conoscenze e competenze di cui avvalersi al termine dell'esecuzione della pena.

Il protocollo d’intesa rientra nel progetto “Il lavoro penitenziario: una sfida per tutti ”, redatto dal Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria per accrescere le competenze umane e professionali delle persone.

Il protocollo appena siglato coinvolgerà ora le Direzioni degli Istituti penitenziari della Regione Marche che dovranno sottoscrivere accordi operativi con il Consorzio laddove vi siano le condizioni per sostenere l’inserimento in ambiente esterno di persone in esecuzione di pena.

Mosca assediata tenne aperta i suoi teatri - dichiara il presidente del Consorzio di Bonifica, Claudio Netti - nel momento di crisi che stiamo attraversando conosciamo l'insorgere di egoismi ai quali bisogna rispondere tenendo la barra della funzione di un'organizzazione sociale, che è quella di tenere fermi i valori di solidarietà verso tutti. E' ammirevole l'impegno dell'amministrazione penitenziaria in questo senso e ci siamo sentiti onorati nell'essere stati individuati come interlocutori di un importante progetto di inclusione sociale".



corso d'acqua

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-02-2016 alle 13:06 sul giornale del 13 febbraio 2016 - 801 letture