counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

Istituzione del numero unico europeo 112 in IV Commissione, soddisfatta la vicepresidente Malaigia

2' di lettura
725

Marzia Malaigia

Esprime soddisfazione la Vicepresidente Malaigia, membro della IV Commissione Sanità, a seguito dell'incontro avuto oggi con il Direttore Genrale dell'Asur Marini e il Direttore per le Politiche integrate di sicurezza e prevenzione civile, Spuri, che hanno illustrato i tempi e le modalità dell'Istituzione del Numero Unico Europeo 112 .

Con delibera di Giunta Regionale 886 del 19 Ottobre scorso, si è infatti individuato, quale obiettivo strategico, la istituzione nella Regione Marche del numero unico di emergenza europeo 112 , sul quale verranno convogliate tutte le chiamate d’emergenza che poi verranno smistate ai soggetti competenti rispetto all’intervento, migliorando così la tempestività e l'efficacia degli interventi a carico di Vigili del fuoco, strutture sanitarie, Arma dei Carabinieri e Polizia di Stato.

La Vicepreseidente ha sottolineato come la realizzazione di questo progetto sia un ottimo segnale di sviluppo nella prospettiva di una razionalizzazione e di un miglioramento della gestione delle chiamate di emergenza ma anche in un ottica di risparmio di risorse sia in termini economici che di risorse umane. Una positiva svolta che vede valorizzata la dimensione regionale di un progetto che si tradurrà in un servizio innovativo a vantaggio della sicurezza della comunità.

Un unica perplessità sui tempi e le procedure di attivazione del NUE , prevista nel giugno 2017 ,e sulla quale la Malaigia si è sentita parzialmente rassicurata dalle risposte del dott. Marini e dal Dott. Spuri quando ha portato alla luce i rischi della realizzazione dei “macroprogetti”, in quanto purtroppo si è stati spettatori in piu' di un'occasione di “evaporazione di fondi” e di perdita degli obiettivi, in occasione di progetti che in passato hanno richiesto tempi di messa in opera medio-lunghi.

Alla Vicepresidente è stato comunque risposto che si porranno obiettivi chiari, facilmente raggiungibili e soprattutto si rientrerà nei tempi indicati in quanto esistono esigenze di liberare aree come da decreto 70 sulla rimodulazione del sistema emergenza.



Marzia Malaigia

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-02-2016 alle 15:06 sul giornale del 12 febbraio 2016 - 725 letture